Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pascolavano mucche e capre in maniera abusiva, assolti dall’accusa di violenza privata i cugini Calabria

Pascolavano mucche e capre in maniera abusiva, assolti dall’accusa di violenza privata i cugini Calabria

Erano stati accusati di violenza privata in concorso perché mediante minacce avrebbero fatto pascolare abusivamente le loro mucche e capre in un terreno di proprietà di un pastore di Paola. Accuse, però, cadute al termine dell’istruttoria dibattimentale.

Così il giudice monocratico del tribunale di Paola, Alberto Pugliese, ha assolto Paolo Calabria, Pietro Calabria e Giuseppe Calabria per non aver commesso il fatto.

Secondo l’accusa, i tre avrebbero fatto di tutto per mantenere i loro animali nella zona della persona offesa nonostante quest’ultima avesse chiesto l’intervento della Guardia Forestale per allontanarli. Sarebbe stato in quel momento che uno dei tre avrebbe detto al pastore «“tu non comandi niente, non toccare più le mucche perché la prossima volta ti ci lascio”». La vittima avrebbe chiesto più volte ai tre imputati di non far pascolare il loro gregge nel suo terreno, ma le cose non sarebbero cambiate.

Il processo, tuttavia, ha fatto emergere un’altra verità. Il giudice, dunque, ha accolto la richiesta di assoluzione formulata dagli avvocati Giuseppe Bruno e Giorgia Greco. (a. a.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it