Cosenza Calcio

Foggia, Lecce e Matera: i migliori non sono su piazza. Che differenza con Juve Stabia e Cosenza

Le prime due non hanno contratti in scadenza, i lucani progettano vittorie blindando i loro elementi migliori. La situazione delle Vespe è quella più simile ai rossoblù.

Garantire una tranquillità di fondo alla squadra è forse il migliore dei modo per potersi affacciare nelle zone alte della classifica e progettare successi. Su carta ovviamente, perché la matematica e il calcio fanno a pugni dalla notte dei tempi. Inoltre il campo, spesso, si è divertito a sconvolgere risultati scontati. La classifica del girone C rispecchia, grosso modo, gli investimenti fatti dalle società in sede di mercato. Parlare di progettualità è opinabile, ma altrove le boccate d’alta quota trovano continuità in rinnovi pluriennali già stabiliti. Mettiamo a confronto le prime quattro della classe con il club del presidente Guarascio: emerge una differenza netta, con la Juve Stabia più vicina ai rossoblù che alle squadre che la precedono.

FOGGIA. Allo Zaccheria la sanno lunga. Già un anno fa di questi tempi avevano 16 elementi in organico già certi della permanenza. Se non sarà promozione subito – avranno pensato – vale la pena riprovarci l’anno venturo con quei fenomeni in rosa. I fatti stanno dando ragione al direttore sportivo Di Bari. Tutti, in pratica, vantano accordi a lunga gittata con Empereur e Di Piazza blindati fino al 2019. In attesa del salto di categoria, Martinelli, Coletti, Figliomeni (in caso di B), Rubin, Angelo, Vacca, Agnelli, Gerbo, Sicurella, Maza, Sarno, Chiricò, Mazzeo e Guarna (riscatto obbligatorio in caso di B) andranno in scadenza nel 2018. Stesso discorso per Tito (in prestito all’Andria), Floriano (in prestito alla Carrarese), Lodesani (in prestito al Melfi).

LECCE. I salentini non hanno calciatori in scadenza. Gli unici sono il portiere Perrucchini e Fiordilino, entrambi al Via del Mare a titolo temporaneo. Per il resto nessuno ha problemi di mercato, specialmente gente come Costa Ferreira, Tsonev, Marconi e Caturano (per gli ultimi due verrà esercitato il riscatto) che si sono legati ai giallorossi fino al 2019. Se la Serie B dovesse sfuggire come appare probabile visto la classifica, a luglio si partirebbe da una base estremamente consolidata e valida. Bleve, Cosenza, Drudi, Giosa (in prestito con diritto di riscatto), Agostinone, Vitofrancesco, Ciancio, Arrigoni, Maimone, Monaco, Mancosu, Torromino, Doumbia, Lepore e Pacilli hanno un accordo valido fino al 2018. In più ci sono Vinetot (in prestito al Mantova) e Benassi (in prestito all’Arezzo) ancora di proprietà per altri 15 mesi.

MATERA. Prima parte di stagione strepitosa al punto che il Matera era considerata da tutti la squadra favorita per il salto di categoria. Lo sbandamento avuto con cinque ko consecutivi ha fatto dire addio all’idea del primo posto, ma Auteri continua a lavorare in ottica playoff. Columella non ha badato a spese con i contratti ed ha inteso blindare Di Lorenzo, Carretta, Ingrosso, Strambelli, Salandria, Infantino, De Rose e il giovane Dammacco fino al 2019. Casoli, Bifulco, Mattera, Bertoncini, Armellino, Papini e Iannini hanno ancora un altro anno, mentre sono in scadenza elementi interessanti del calibro di NegroDe Franco, Scognamillo e Meola.

JUVE STABIA. E’ la situazione più simile a quella del Cosenza tra le formazioni di vertice. Sono solo 12 i calciatori della Juve Stabia che vantano accordi pluriennali con il club del presidente Manniello. La stellina è Mastalli che ha firmato fino al 2019. Hanno un anno in meno di contratto Atanasov, Cancellotti, Paponi, Cutolo, Lisi, Salvi, Liviero, Capodaglio, Montalto, Russo e Matute (solo se verrà esercitata l’opzione). Sono invece in scadenza Morero, Allievi, Santacroce, Izzillo, Ripa, Marotta e Kanoute (prestito dal Benevento). Alla Viterbese si è trasferito a titolo temporaneo un certo Sandomenico: se i laziali non eserciteranno il riscatto tornerà a carico delle Vespe.

COSENZA. Al Marulla la questione contratti è sempre di attualità. Sono 11 (non tutti titolari) quelli che sulla carta non dovranno preoccuparsi di trovare squadra a luglio. Perina di recente ha firmato fino al 2020, mentre Mendicino si è legato ai Lupi fino al 2019. Corsi, Mungo, Criaco, Capece, Pinna, Statella e Baclet hanno accordi validi per la stagione che si concluderà il 30 giugno 2018. In automatico scatterà il rinnovo annuale per Calamai e D’Orazio.  (Antonio Clausi)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina