Tutte 728×90
Tutte 728×90

Corigliano, contro il Siderno una gara che vale una stagione

Corigliano, contro il Siderno una gara che vale una stagione

Le due squadre, appena sopra la zona play-out, sono divise da appena un punto in classifica. Mister Aita potrà contare sul recupero di Barilari, mentre è in dubbio l’under Curatolo. La società chiama a raccolta tutti i tifosi.

 

Ore d’attesa per la giornata numero ventotto d’Eccellenza calabrese. Tra i tanti destini e traguardi incrociati c’è l’ennesimo scontro diretto in chiave salvezza in programma domenica 2 aprile tra Corigliano e Siderno.  In una classifica sempre concisa, coriglianesi e sidernesi sono divisi da appena un punto: i primi a quota 31 e i secondi a 32 con un margine di vantaggio sulla zona play- out di uno e due segmenti appena. Per la squadra di mister Aita è la gara che può valere la stagione e che non si deve assolutamente sbagliare. Dopo l’ottimo pareggio di Scalea, contro una formazione di rispetto e dove occasioni alla mano ci poteva scappare anche la vittoria, Granata e compagni puntano al bottino pieno per mettere un ipoteca sulla permanenza finale. In settimana, la comitiva biancazzurra si è allenata con gran determinazione e distensione al match potendo contare sul gruppo al completo. Inoltre, dopo fastidiose noie di salute, è tornato in gruppo anche Barilari che potrà offrire il proprio contributo alla causa in queste ultime tre giornate restanti. Preoccupano, invece, le condizioni dell’ottimo under Curatelo per un riacutizzarsi di un problema muscolare. Mister Aita in queste ore sta sfogliando la margherita per decidere l’undici titolare da spedire in campo. E anche se la formazione non dovrebbe discostarsi molto dalla squadra vista a Scalea, ci sarà da capire i juniores da impiegare. Tema che riguarda innanzitutto l’impiego dell’estremo difensore dove però De Luca in queste ultime settimane ha dato gran stabilità. Di certo ci saranno dal primo minuto i punti cardini della squadra Granata, Carrozza, Calomino, Levato e Canale. In avanti da decidere chi ci sarà al fianco di Gueye e a centrocampo se schierare dall’inizio Cava e/o Vinci. In settimana effettuato anche un test amichevole contro la Sandemetrese, dell’ex Falcone, per testare schemi e uomini. Corigliano che vuole vincere questa sfida anche in virtù dell’incredibile e sfortunato ko dell’andata dove il Siderno vinse per 2 a 1 in rimonta e dove i coriglianesi fecero i conti con una beffarda malasorte. Frattanto, dalla società ai giocatori e passando per il tifo organizzato sale alto l’appello a sportivi e popolo coriglianese per riempire le tribune dello stadio: <<In questo momento e in questa particolare gara che può valere un intero campionato la squadra ha bisogno del calore e del sostegno della propria gente al fine di conquistare insieme una vittoria essenziale per afferrare la salvezza>>.  “Skizzati- Group” che saranno compatti tra cori e scenografie per sospingere i propri beniamini chiamati ad elargire una prestazione impeccabile così come sta avvenendo da ormai qualche settimane in queste ricostruente girone di ritorno. Massimo rispetto per l’avversario ma gran risoluzione nel giocarsi tutto pur di conquistare i tre punti. Designato per la direzione Andreano della sezione arbitrale di Prato per quello che in gergo viene definito uno scambio. Fischio d’inizio fissato alle ore 16:00 per un orario ideale che potrebbe richiamare maggiore affluenza di pubblico di fede coriglianese. (Cristian Fiorentino)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it