Tutte 728×90
Tutte 728×90

Trovato con 750 grammi di hashish e 150 di marijuana. Arrestato un 41enne

Trovato con 750 grammi di hashish e 150 di marijuana. Arrestato un 41enne

I Carabinieri della compagnia di Rende arrestano una persona per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Denunciate anche due persone per truffa ed una per ricettazione ed uso indebito di mezzi di pagamento.

Nella notte di ieri i militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende hanno arrestato in flagranza un 41enne cosentino per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

I militari, in servizio perlustrativo notturno a Rende, notavano un’autovettura effettuare una manovra particolarmente pericolosa, circostanza che destava l’interesse della pattuglia che procedeva immediatamente ad intercettarla e bloccarla.

La manovra, in effetti, risultava essere un tentativo di eludere il controllo dei Carabinieri, dal momento che, a seguito di perquisizione veicolare, venivano rinvenuti all’interno della stessa circa 5 grammi di stupefacente (0.5 di cocaina, 1.6 di hashish e 2.6 di marijuana).

Ne scaturiva una successiva perquisizione domiciliare che consentiva di rinvenire 700 grammi di hashish suddivisi in sette panetti, 150 grammi di marijuana contenuti in tre bustine di plastica e due bilancini elettronici di precisione, materiale che costituiva il presupposto per la contestazione, all’arrestato, del reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

L’arrestato è trattenuto in custodia presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Rende, su disposizione del PM Giuseppe Cava, in attesa del rito direttissimo che avrà luogo nella mattinata odierna.

Ieri mattina, invece, i Carabinieri denunciavano in stato di libertà un 29enne ed una 64enne napoletani resisi autori di truffa. Dopo aver postato un falso annuncio di vendita di un prodotto su un portale per acquisti online ed aver ricevuto il relativo pagamento per l’acquisto tramite ricarica su carta postepay da parte di un cittadino di Rose, i due si rendevano irreperibili.

Sempre ieri, i Carabinieri della Stazione di Luzzi denunciavano in stato di libertà un 49enne Luzzitano per i reati di ricettazione e uso indebito di mezzi di pagamento. Questi tentava – invano – di utilizzare una carta di credito risultata poi rubata, per effettuare dei prelievi presso un bancomat di Luzzi.

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it