Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Angelis: «Oltre a Mungo è ko anche Blondett. Ma a Catania daremo tutto»

De Angelis: «Oltre a Mungo è ko anche Blondett. Ma a Catania daremo tutto»

L’allenatore del Cosenza De Angelis certifica due assenze pesanti: «Sarà un match tosto per entrambe le formazioni, noi potremmo disporci anche con un modulo mai visto finora».

«Abbiamo perso anche Blondett oltre a Mungo e Caccetta non è al meglio della condizione. Il capitano è rientrato in gruppo solo ieri e lo valuteremo oggi». Le parole di De Angelis svelano quanto sia cresciuto nelle ultime ore il coefficiente di difficoltà della trasferta di Catania. Già ostica di per sé, lo è ancor di più alla luce delle defezioni di due titolari che potrebbero diventare tre. «Ad ogni modo sarà una partita tosta per entrambe le squadre – aggiunge il tecnico del Cosenza – visto che loro vantano un organico molto importante, ma hanno delle assenze al nostro pari. Dalla posizione di Mazzarani dipenderà il modulo di gioco degli etnei: 4-3-3 o 4-2-3-1».

A proposito di modulo di gioco, si vedrà una squadra, quella rossoblù, con un vestito diverso. «Ho in mente di cambiare – ammette De Angelis – e sono convinto che domani i ragazzi tireranno fuori il carattere che è mancato per gran parte dell’ultima gara. Per ciò che concerne le situazioni individuali valuterò invece tra oggi e domani».

La mente per molti è ancora al Siracusa, specialmente per quello che poteva essere e non è stato. De Angelis non si nasconde. «E’ un peccato aver perso, con un successo avremmo parlato di altro per tutta la settimana. L’altro giorno con lo staff ci siamo interrogati se non si sia caricata da parte nostra eccessivamente la partita, ma l’avere avuto a portata di mano il quinto posto è qualcosa che ci siamo costruiti. Adesso, invece, conta solo il Catania e Catania. Giocare conoscendo i risultati delle altre è normale che spinga a dare un’occhiata alla classifica».

Il finale è dedicato ad un mini-bilancio in attesa dei playoff. «Si può fare sempre di più, anche quando le cose vanno bene – chiude De Angelis – Un allenatore mira a migliorare in ogni occasione, ma è evidente che qualcosa sia mancato specialmente nelle partite casalinghe. Abbiamo commesso degli errori, reiterandoli nelle uscite successive, che ovviamente dovremo limitare in previsione della post-season. Tra match interni ed esterni abbiamo visto la differenza, ma questo non vuol dire che voglio disputare i playoff fuori casa, è il contrario».

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it