Tutte 728×90
Tutte 728×90

Playoff, al Cosenza basta un punto per la matematica. Sarà la prima volta in 103 anni

Playoff, al Cosenza basta un punto per la matematica. Sarà la prima volta in 103 anni

I rossoblù, grazie alla riforma del regolamento, parteciperanno alla post-season. Non è mai accaduto tra i professionisti che i Lupi affrontassero i playoff. 

Un punto per la matematica, ma detta così chissà di quale impresa si sta parlando. Al Cosenza basta un pareggio nelle prossime tre gare per essere certo di cimentarsi per la prima volta della sua ultra-centenaria storia nei playoff di Lega Pro. Mai, infatti, i rossoblù hanno affrontato la fase a spareggi in un torneo professionistico. Quando c’era da lottare per il salto di categoria, infatti, sono sempre stati promossi per via diretta o hanno fallito l’obiettivo.

Adesso, grazie al nuovo regolamento voluto da Gravina con cui anche la decima classificata può sognare la B (addirittura l’undicesima nel girone C, ndr), i Lupi si apprestano a vivere un’esperienza nuova. La vittoria di Catania ha ringalluzzito un po’ l’ambiente dopo la depressione generalizzata che ha caratterizzato i giorni precedenti alla sfida in Sicilia. Il Cosenza ha disputato diverse volte i playoff soltanto in Serie D, vincendoli nel 2012, mentre in terza serie ha affrontato, perdendoli nel 2011, una sola volta i playout. Per il resto soltanto vittorie dirette o campionati anonimi.

La classifica vede i rossoblù appaiati al sesto posto con la Virtus Francavilla, ma con una differenza reti migliore. Il distacco dalla dodicesima piazza occupata dal Catania è di otto punti, basta pertanto un pareggio per mettere in ghiaccio la partecipazione. E’ qualcosa di scontato, certo, però è meglio di niente. (Francesco Pellicori)

Related posts