Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Messina chiama a raccolta i tifosi. Festa dello Sport contro il Cosenza

Il Messina chiama a raccolta i tifosi. Festa dello Sport contro il Cosenza

Lucarelli ha bisogno di una vittoria contro i rossoblù. La società ha fatto scattare la prevendita dei tagliandi con svariate le agevolazioni.

La vittoria di Lecce ha fatto schizzare alle stelle l’entusiasmo in casa Messina dove i tempi dei cortei guidati da Lucarelli sotto la sede del club sono ormai un lontano ricordo. Il cambio di società ha portato punti e vitalità, al punto che i peloritani hanno la possibilità di tirarsi fuori dalla zona calda battendo il Cosenza.

E’ per questo che il Messina, sodalizio guidato da Franco Proto da qualche settimana, attende adesso una risposta dai suoi tifosi soprattutto in occasione del match con il Cosenza, che coinciderà con la “Festa dello Sport”. È il direttore marketing Forzano ad illustrare sul portale messinasportiva.it gli obiettivi dell’iniziativa: «Il Messina vuole avvicinarsi a tutte le realtà sportive del territorio, che meritano maggiore risalto. Abbiamo ottenuto il benestare delle varie Federazioni e del delegato del Coni, Alessandro Arcigli, che ha accolto con soddisfazione l’idea – ha spiegato – Sono arrivati tanti elogi, ora speriamo in una risposta concreta. Abbiamo ricevuto adesioni da società di baseball, pallavolo, calcio da tavolo, atletica, nuoto, canoa e da altre squadre di calcio cittadine. Nel pre-partita, già a partire dalle 10:30, scenderanno sul terreno di gioco gli allievi delle scuole calcio di Messina e provincia, come già accaduto con l’Akragas. Il responsabile del settore giovanile Roberto Buttò è al lavoro da giorni per pianificare queste attività. Poi i ragazzi si accomoderanno in Tribuna B, dove speriamo di superare i picchi di presenze stagionali».

Il direttore marketing del Messina sottolinea come la città dello Stretto in passato abbia risposto soltanto in parte: «Le abbiamo provate tutte e non a caso, oltre alle tariffe agevolate per gli sportivi, che pagheranno una cifra simbolica, abbiamo confermato gli sconti per le famiglie, gli universitari, gli ordini professionali e i disoccupati. Devono capire tutti che l’ACR Messina è un patrimonio dell’intera città».

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it