Tutte 728×90
Tutte 728×90

BUFERA PRECARI ASP | Gianfranco Scarpelli: «Consapevole di non aver commesso alcun reato»

BUFERA PRECARI ASP | Gianfranco Scarpelli: «Consapevole di non aver commesso alcun reato»

«Finalmente dopo quattro mesi il tribunale di Catanzaro ha accolto appello degli avvocati Guido Siciliano e Giovanni Spataro avverso il provvedimento di interdizione». Si legge in una nota a firma del dottor Gianfranco Scarpelli.

«La Giustizia ancora una volta ha vinto, d’altra parte ho dimostrato grande serenità e fiducia nella Giustizia consapevole di non avere commesso alcun reato di abuso di ufficio in relazione alla vicenda dei precari dell’Asp di Cosenza».

Gianfranco Scarpelli ringrazia la propria famiglia, la moglie, i figli, ma anche tutti gli amici, i colleghi per avergli espresso sempre incondizionatamente la propria fiducia e solidarietà in un momento veramente difficile e sempre nella convinzione della competenza, professionalità e onestà riconosciuta negli atti.

«Certamente ora si dovranno riparare i danni morali, psichici e biologici subiti» dal dottor Scarpelli «ma anche dispiace molto per i danni subiti dall’Azienda Ospedaliera di Cosenza e dai tanti neonati a cui non ho potuto dare il mio contributo nell’assistenza nell’ambito del ruolo sanitario attualmente ricoperto quale Direttore del Dipartimento Materno-Infantile e Direttore U.O.C. Neonatologia e TIN dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza».

«E’ stato veramente difficile aspettare questo Appello e ritengo sia una esperienza umana incredibile, unica e di notevole prova per il proprio stato psicologico, ma per mia fortuna ho la dote di essere in possesso di una grande Resilienza. Sicuramente si ricomincerà la gestione del Dipartimento MATERNO-Infantile al fine di confermare le notevoli e importanti di alta specializzazione svolte per tutta la Regione Calabria», conclude il comunicato stampa.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it