Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cremonese, un finale thrilling. Però festeggia la B ai danni dell’Alessandria

Cremonese, un finale thrilling. Però festeggia la B ai danni dell’Alessandria

I grigiorossi vanno sotto 2-1 in casa contro l’ultima in classifica mentre l’Alessandria vinceva. Poi il pari e il gol di Scarsella al minuto 88 riportano tra i cadetti la Cremonese dopo 11 anni.

Un finale incredibile per un girone incredibile. A spuntarla alla fine è la Cremonese, giunta all’ultima giornata di campionato da prima in classifica a pari punti dell’Alessandria, forte degli scontri diretti favorevoli (1-1 in trasferta, 1-0 allo Zini). Ma l’ultimo incontro allo Zini contro la Racing Roma ultima in classifica si è rivelato più complicato del previsto. E, per 25 minuti, è stato l’Alessandria a mettere un piede in Serie B. Sì, perché fino al minuto 88′ erano i grigi e non i grigiorossi a fare festa.

Scappini dopo 3’ aveva porta in vantaggio la Cremonese, mentre ad Alessandria gli uomini di Bepi Pillon andavano in vantaggio sul Pontedera con Bocalon (9’). Si va all’intervallo con la Cremonese addirittura a +2 sui rivali, merito dell’1-1 siglato da Calcagni al Moccagatta. Ma le emozioni devono ancora iniziare. Nella ripresa, infatti, in due minuti cambia tutto. Al 60’ un’autorete rocambolesca dell’ex Cosenza Ravaglia permetteva alla Racing Club di pareggiare, mentre quasi contemporaneamente Gonzalez portava l’Alessandria sul 2-1 definitivo. I piemontesi, in quel momento, sarebbero stati promossi.

E la Serie B diventa qualcosa di molto concreto al 65’, quando de Sousa ha messo addirittura la Cremonese sotto (1-2). Uno scenario incredibile, che muta soltanto con l’assedio degli uomini di Attilio Tesser. Che al 67’ pareggiano i conti ancora con Scappini, al 74’ si vedono annullare il vantaggio per un fuorigioco di Canini e all’87’ siglano la rete del definitivo 3-2 con il subentrato Scarsella, uno che fino a qualche anno fa giocava alla Vigor Lamezia. È finita, Cremonese e Alessandria chiudono il Girone A di Lega Pro in testa con 78 punti. Ma, per gli scontri diretti favorevoli, sono i lombardi ad aggiungersi a Venezia (vincitrice del Gruppo B) e Foggia (Gruppo C) salendo direttamente in cadetteria. (eurosport.com)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it