Tutte 728×90
Tutte 728×90

Gli studenti in corteo contro le prove Invalsi. Martedì raduno alle 8.30

Gli studenti in corteo contro le prove Invalsi. Martedì raduno alle 8.30

Il Collettivo Autonomo Studentesco di Cosenza invita a boicottare i test che si terranno il 9 maggio e convocano un’assemblea per le 12 presso la Villetta di Via Roma.

«Siamo ormai vicini alla data delle prove Invalsi, test che il Ministero dell’Istruzione somministra annualmente nelle scuole e che quest’anno si terranno il 9 Maggio» scrivono in una nota a firma congiunta il Collettivo Autonomo Studentesco Cosenza e i Giovani Comunisti. L’appuntamento è fissato alle 8.30 a Piazza Loreto per dare luogo alla manifestazione che culminerà alle 12 presso la Villetta di Via Roma con un’assemblea pubblica. A seguire estemporanea di writing e pittura, laboratori creativi, JAM session e Freestyle.

«Sono ormai anni che ci troviamo a combattere contro questa mera imposizione del Governo che, da quest’anno, con l’ascesa di Gentiloni si palesa sempre più radicalizzata nell’istituzione scolastica a dimostrazione che lo scopo di chi sta al potere è di creare manovalanza alla mercè dello Stato che esca direttamente dalle scuole. Sono prove  – continua il comunicato riverendosi ai test Invalsi – che il ministero spaccia per anonime quando in realtà ogni prova è contrassegnata da un codice che corrisponde al nome dello studente o della studentessa. Inutili test che non fanno altro che classificare scuole di serie A e serie B, ovvero scuole “meritevoli” di ricevere finanziamenti dallo Stato e scuole che non lo sono, creando discrepanze anche all’interno della composizione studentesca. Sono prove per le quali si spendono circa 22 milioni di euro all’anno, fondi che ovviamente potrebbero essere impiegati più logicamente a risolvere tutti i problemi strutturali e fisici delle nostre scuole».

«I test Invalsi inoltre sono strutturati in modo tale che lo studente o la studentessa debbano esprimersi solo tramite crocette, annullando così la capacità dei giovani di formulare idee soggettive  – chiude la nota –  Riteniamo che sia fondamentale il 9 Maggio boicottare questi test, vogliamo far capire al Governo che il nostro diritto ad una crescita personale, ad un bagaglio culturale, ad un pensiero critico è una pretesa, non un opzione! Il 9 Maggio boicottiamo i test Invalsi! Rompiamo le catene dell’esistente, lottando per il nostro pensiero critico».

 

Related posts