Tutte 728×90
Tutte 728×90

BUFERA PRECARI ASP | Revocata la misura interdittiva anche a Tonino Perri

BUFERA PRECARI ASP | Revocata la misura interdittiva anche a Tonino Perri

Il tribunale del Riesame in sede di Appello ha revocato la misura interdittiva dai pubblici uffici per la durata di 12 mesi al dirigente del Distretto sanitario Cosenza-Savuto, Tonino Perri, indagato nell’inchiesta della procura di Cosenza sui presunti falsi precari dell’Asp di Cosenza. 

Il provvedimento arriva a distanza di tre mesi dal giorno dell’udienza, quando gli avvocati Guido Siciliano e Giovanni Spataro avevano sostenuto l’infondatezza dell’ipotesi di reato in merito all’accusa di abuso d’ufficio e l’insussistenza delle esigenze cautelari in merito alla decisione del gip del tribunale di Cosenza, di applicare la misura interdittiva anche a Gianfranco Scarpelli, la cui posizione è stata cristallizzata venerdì scorso.

Dunque, dopo Franco Mazza, al quale il Riesame aveva revocato gli arresti domiciliari, anche i due dirigenti tornano ad essere indagati a piede libero. (Antonio Alizzi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it