Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mendicino: «Io leader nella vita, ora mi sento importante per il Cosenza»

Mendicino: «Io leader nella vita, ora mi sento importante per il Cosenza»

L’attaccante rossoblù Ettore Mendicino ha vissuto una parte finale di stagione positiva. Sui playoff: «Sarebbe un errore pensare al pareggio, si lavora da luglio per queste partite».

In tutto è arrivato ad una sola marcatura dalla doppia cifra. Quattro i centri realizzati a Siena fino a gennaio, cinque quelli messi a segno con la maglia del Cosenza in tre mesi e qualche giorno. Dopo qualche critica iniziale, Ettore Mendicino ha iniziato a scalare posizioni e a vedere la porta con una certa costanza. Nelle gerarchie di De Angelis, pertanto, di sovente è in ballottaggio con Baclet. «Domenica una buona gara? Io non sono molto contento della mia prova nonostante i buoni voti ricevuti. Dal punto di fisico sto bene, ma da quello tecnico ho sbagliato dei gol. La doppia cifra è un luogo comune, ma per un attaccante è sempre qualcosa di vero. Magari ho tenuto da parte qualche bossolo per le gare future, chissà…».

Mendicino continua parlando del suo campionato: «Io cerco di inquadrare la mia stagione da più angolazioni, ad esempio sono riuscito a fornire diversi assist. Il minutaggio è andato in crescendo ed è una soddisfazione perché sono contento di essere riuscito a sfruttare la fiducia datami».

«Non abbiamo fatto niente, abbiamo raggiunto soltanto il primo obiettivo prefissato – continua Mendicino – Volevamo giocare in casa davanti ai nostri tifosi per aumentare l’entusiasmo della piazza. Stiamo lavorando al meglio per affrontare la Paganese come conviene in occasioni del genere. Il rendimento dell’organico è stato un po’ altalenante, ma è derivato da qualche momento topico. Ultimamente però, il trend è molto positivo, Siracusa escluso. Mi auguro che la strada sia quella tracciata».

Per Mendicino l’appuntamento di domenica sera è la conseguenza diretta di qualcosa iniziato dieci mesi fa. «La cosa lampante è che questa squadra lavora da luglio per vivere situazioni come quella di domenica sera e il tutto si riduce ad una settimana. Il collettivo è carico, concentrato e risulterà importante non lasciare nulla al caso. Andiamo avanti giorno per giorno senza alcun volo pindarico». Ha dei precedenti da riscattare. «Io ho perso due playoff, ma ho degli ex compagni ad aver vissuto emozioni enormi: su tutti Castiglia, un cosentino, ai tempi del Como. Ci sono outsider importanti come la Giana Erminio e ci si può aspettare di tutto. L’aspetto mentale è quello che conta di più». E’ iniziato un nuovo campionato. «Queste formula va a discapito di quelle formazioni che hanno centrato posizioni importanti, il cui vantaggio non è poi così elevato. Noi stiamo nel mezzo e probabilmente ce li meritiamo, ma la formula dà appetito ulteriore al torneo».

Le ultime settimane raccontano di un Mendicino diverso. «Le critiche iniziali probabilmente derivavano dalle aspettative, forse qualcuno credeva arrivasse Cristiano Ronaldo. Diciamo che c’è stata una fase di conoscenza, di ambientamento e non voglio nascondere che il passare dall’essere capitano a Siena al giocare molto meno ha necessitato di un adattamento da parte mia. Ora mi sento un protagonista di questa squadra e sono contento».

Mendicino è in grado di trascinare i compagni. ««Io sento di essere un leader nella vita per come sono di carattere – dice senza mezzi termini – Amo discutere, cercare di risolvere i problemi. Nel calcio mi hanno riconosciuto questo aspetto dopo aver avuto due esperienze da capitano. La fascia però è solo qualcosa di burocratico, l’importante è cercare di dare il massimo ai propri compagni dentro e fuori dal campo».

Chiusura dedicata alla Paganese. «E’ una squadra che gioca bene a calcio, Grassadonia fa esprimere in modo ottimale le sue compagini – chiude Mendicino – Ha un organico giovane, che arriverà al match spensierato e non sono convinto che sia un bene per loro. Da parte nostra sarebbe un errore preparare la partita pensando al pareggio, non c’è dubbio. Sbloccando la gara sarebbe un vantaggio enorme per noi».

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it