Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Angelis: «Zero ansia, ma il Cosenza ha bisogno della sua gente»  

De Angelis: «Zero ansia, ma il Cosenza ha bisogno della sua gente»  

Il tecnico rossoblù Stefano De Angelis chiama a raccolta i tifosi. «Non sarà una gara attendista da parte nostra perché sarebbe controproducente. Speriamo i numeri della prevendita crescano».

Il Cosenza gioca il primo playoff della sua storia tra i professionisti e lo fa potendo contare su due risultati. La Paganese, infatti, per passare il turo dovrà battere i rossoblù entro i 90’. «Non sarà una gara attendista da parte nostra perché sarebbe controproducente – spiega De Angelis in conferenza stampa – E’ ovvio che la Paganese creda nella vittoria, altrimenti non verrebbe proprio al Marulla. Hanno un solo risultato a disposizione, corretto che carichino il match come merita. Sarà una sfida difficile per entrambi».

Nel corso della rifinitura De Angelis ha registrato le non perfette condizioni di Letizia che però è stato convocato ugualmente. «Ho già in mente la formazione – aveva detto prima dell’inconveniente – Cercheremo di mettere in campo la migliore squadra possibile, quella che ci dà le migliori garanzie sotto tutti i punti di vista. La Paganese ha variato molto spesso il modulo di gioco in trasferta ed abbiamo lavorato con intensità altissima su ogni possibile atteggiamento. I ragazzi sanno che ci giochiamo tantissimo, pertanto zero ansia.

La tifoseria non ha ancora risposto come il club si aspettava. «Prevendita fiacca? Speriamo i numeri crescano, perché abbiamo bisogno di avere il nostro pubblico vicino. Giocare in casa partite come queste è fondamentale perché conosciamo quale sia l’apporto che danno i sostenitori dei Lupi».

Per De Angelis l’organico di cui è al timone vanta discrete individualità «Abbiamo gente esperta come Mendicino e Baclet, ma anche Tedeschi, Blondett e altri giocano in Lega Pro da anni. Io dovrò essere il più lucido possibile, ma è ovvio che a livello emotivo saranno 90 minuti più intensi del soliuto. Non c’è un calciatore da cui mi aspetto qualcosa in particolare, ma dovremo raggiungere il risultato con il contributo del collettivo tutto. Basta che venga meno un elemento e verrebbe meno tutto».

Chiusura dedicata all’imminente addio di Aladino Valoti. «Non possiamo farci distrarre da nulla – taglia corto De Angelis – Sto pensando soltanto alla partita».

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it