Tutte 728×90
Tutte 728×90

Manca l’acqua calda nello spogliatoio avversario. Multato il Cosenza

Manca l’acqua calda nello spogliatoio avversario. Multato il Cosenza

Sono due i giocatori squalificati dopo il primo turno dei playoff. I rossoblù non avranno in panchina Roberto Occhiuzzi e dovranno pagare una singolare sanzione.

Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Silvano Torrini, nella seduta del 15 Maggio 2017 ha adottato una serie di deliberazioni che riguardano direttamente il Cosenza. Non solo per via della squalifica di Roberto Occhiuzzi, vice di De Angelis, ma anche a causa di un singolare episodio. Di seguito integralmente si riportano tutti i provvedimenti.

AMMENDE SOCIETA’:
1500 euro CALCIO COMO S.R.L.
perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel proprio settore quattro petardi, senza conseguenze (r.cc.).
1000 euro PIACENZA CALCIO 1919 SRL perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore alcuni fumogeni, due dei quali venivano lanciati nel recinto di gioco, senza conseguenze (r.cc.e proc.fed.).
1000 euro VITERBESE CASTRENSE SRL perché propri sostenitori, in campo avverso, introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza, senza conseguenze (r.cc. e proc.fed.).
500 euro COSENZA CALCIO S.R.L. per aver fatto mancare l’acqua calda alle docce degli spogliatoi della squadra avversaria (r.cc.).

DIRIGENTE:
Inibizione fino al 30 giugno FERRIGNO FABRIZIO (PAGANESE CALCIO 1926 SRL) per comportamento offensivo e minaccioso verso un calciatore della squadra avversaria (r.cc.).

ALLENATORI:
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
OCCHIUZZI ROBERTO (COSENZA CALCIO S.R.L.)
per comportamento offensivo e minaccioso verso un calciatore della squadra avversaria (r.cc.).
GRASSADONIA GIANLUCA (PAGANESE CALCIO 1926 SRL) per comportamento offensivo verso l’arbitro (non percepito dallo stesso) durante la gara, intercalato da espressioni blasfeme (r.cc. e proc.fed.).
MAGI GIUSEPPE (GUBBIO 1910 S.R.L.) perché al termine della gara rientrava negli spogliatoi imprecando contro la terna arbitrale e colpiva con un calcio la porta dello spogliatoio danneggiandola visibilmente (r.cc.).

CALCIATORI:
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
MAURI
JUAN ALBERTO (PAGANESE CALCIO 1926 SRL) per aver colpito con una testata in pieno volto un avversario.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
PARISI
TINO (CATANIA SPA) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it