Tutte 728×90
Tutte 728×90

Delirio Rende con la Cavese (2-1). Trocini alla fase finale dei playoff di D

Delirio Rende con la Cavese (2-1). Trocini alla fase finale dei playoff di D

I biancorossi battono la Cavese con un gol per tempo: Gigliotti apre le marcature, poi Bellante fa 1-1. Al 90′ il Rende manda in delirio il Lorenzon con un rigore di Ferreira.

E’ delirio al Lorenzon perché dal 2007 il Rende tocca il punto più alto della sua storia. Brunello Trocini e i suoi ragazzi fanno secca la Cavese nella finalina del girone I e accedono alla fase nazionale dei playoff di D. La vista è quella della Lega Pro, un panorama che adesso inizia a far sognare i tifosi biancorossi. Il 2-1 rifilato alla Cavese è arrivato a margine di un match intenso, durissimo, dove gli ospiti hanno dato filo da torcere ai padroni di casa. La sofferenza dopo l’1-1, però, si è liberata nel rigore catartico di Ferreira al 90′.

Padroni di casa in campo con il classico 3-5-2: al fianco di Actis Goretta c’è Vivacqua. A centrocampo, invece, Trocini sceglie Gigliotti e Boscaglia ai lati del capitano Fiore. Ospiti in campo con un 4-3-3 molto attento. In attacco, ai lati di Gabrielloni, c’erano Bellante e Felleca. Sugli spalti gran tifo di parte biancorossa, il provvedimento restrittivo preso dal Questore di Cosenza ha invece frenato i supporter biancoblù. Al primo affondo il Rende passa. I campani pasticciano in difesa, ne approfitta Gigliotti che realizza un altro gol pazzesco: è l’ennesimo in stagione. E’ il minuto numero 9 e a stretto giro di posta i calabresi potrebbero anche raddoppiare. Migliaccio perde la sfera e innesca Goretta che calcia addosso a Conti.

La doccia fredda serve all’undici di Longo per rialzarsi ed organizzare una controffensiva che possa definirsi tale. Il pareggio arriva al 17′ a margine di un’azione interessante. Bellante riceve palla da Giannattasio e, margine di una piccola mischia in area, beffa Spano e ridà speranza ai suoi compagni. Il Rende si difende con ordine e quando gli aquilotti sfondano ci pensa il pipelet di casa a dire di no, come quando ci prova Rossi dalla corsia di destra o Ciarcià da calcio piazzato. In questa occasione è davvero super.

La ripresa inizia senza sostituzioni con un paio di occasioni da ambo le parti. Longo manda dentro Alleruzzo per Giannattasio, Trocini risponde con Ferreira al posto di Vivacqua. La gara vive una fase di stallo, anche perché il Rende blinda il punteggio con una prestazione intelligente e non si fa sorprendere mai. Anzi, allo scadere mette a segno il punto della vittoria. Conti provoca un calcio di rigore e Ferreira manda in estasi il Lorenzon. Il sogno Lega Pro è ancora vivo e nessuno vuole svegliarsi.

Il tabellino:
RENDE (3-5-2):
Spano 7; Sanzone 6, Marchio 6, Crispino 6.5; Viteritti 6, Gigliotti 7 (48’ st Manes sv), Fiore 6.5 (30’ st Benincasa sv), Boscaglia 6, Faraco 6; Vivacqua 6 (19’ st Ferreira), Actis Goretta 6. A disp.: Falcone, Piromallo, De Marco, Falbo, Azzinnaro, Godano. All.: Trocini 6.5
CAVESE (4-3-3): Conti 6.5; Padovano 5.5, Riccio 6, Migliaccio 5.5, Parenti 5.5 (30’ st Giglio sv); Rossi 6 (48’ st Celiento sv), Ciarcià 6, Giannattasio 6 (17’ st Alleruzzo 5.5); Bellante 6.5, Gabrielloni 6, Felleca 5.5. A disp.: D’Amico, Uliano, Senatore, Armenise, Galullo, Golia. All.: Longo 56
ARBITRO: Donda di Cormons
MARCATORI: 9’ pt Gigliotti (R), 16’ pt Bellante (C), 47’ st Ferreira rig. (R)
NOTE: Spettatori: 1000 circa. Ammoniti: Actis Goretta (R), Ciarcià (C), Fiore (R), Alleruzzo (C), Ferreira (R), Gabrielloni (C). Angoli: 3-1 per la Cavese. Recupero: 1’ pt – 5’ st

Related posts