Tutte 728×90
Tutte 728×90

Separazione delle carriere, la Camera Penale di Castrovillari avvia la raccolta delle firme

Separazione delle carriere, la Camera Penale di Castrovillari avvia la raccolta delle firme

Domani mattina la Camera Penale “Eugenio Donadio” di Castrovillari avvierà presso il Tribunale di Castrovillari la raccolta firme per la proposta di legge referendaria sulla separazione delle carriere.

«La proposta di separare le carriere di giudici e di pubblici ministeri ha prodotto nel tempo diversi equivoci ed è stata spesso inquinata da false prospettive ideologiche e da improprie attribuzioni politiche», recita una nota stampa a firma del presidente della Camera Penale di Castrovillari, avvocato Liborio Bellusci.

«E’, pertanto, opportuno chiarire il significato che questa idea possiede nel contesto ordinamentale che governa la giustizia e la giurisdizione penale in particolare. Cosa si intende per “separazione delle carriere” e perché tale separazione dovrebbe produrre, nel nostro Paese, un migliore assetto della giustizia penale ed un aumento della qualità della giurisdizione? La separazione delle carriere, come è bene subito precisare, non è un fine ma un mezzo. Si tratta di un obiettivo la cui realizzazione non è più prorogabile perché è inscritto nella nostra costituzione, ed è quello proclamato dall’art. 111 il quale impone che il giudice sia non solo imparziale ma anche terzo», si legge nel comunicato stampa della Camera Penale di Castrovillari.

«E terzietà non può che significare appartenenza del Giudice ad un ordine diverso da quello del pubblico ministero. Noi crediamo che ogni cittadino dovrebbe farsi fautore di un modello di giustizia e di processo penale rispettoso dei diritti e delle garanzie che gli sono propri, e misurare la equità delle regole del processo ponendosi la domanda: “io vorrei essere giudicato secondo quelle regole?”. La separazione delle carriere serve a rendere il processo penale più equo perché lo assegna ad un giudice terzo. Gli avvocati della Camera Penale “Eugenio Donadio” di Castrovillari estenderanno la raccolta anche alle Piazze dei principali centri del territorio di giurisdizione del nostro Tribunale avviando un dibattito importante per le sorti del sistema giustizia italiano», conclude la nota.

Related posts