Tutte 728×90
Tutte 728×90

Statella ha fatto 13. «Cosenza, attacchiamo di nuovo il Matera»

Statella ha fatto 13. «Cosenza, attacchiamo di nuovo il Matera»

L’esterno rossoblù Peppe Statella è tornato al gol: «Siamo soltanto a metà dell’opera, ma sapevamo che per passare avremmo dovuto vincere uno dei due confronti».

Peppe Statella ha segnato il suo tredicesimo gol stagionale. Anche senza, avrebbe potuto dire di aver vissuto la sua migliore stagione di sempre dal punto di vista realizzativo. «Sapevamo che avremmo dovuto vincere una delle due partite per passare il turno e ci siamo riusciti davanti ai nostri tifosi – spiega l’esterno dei Lupi – Siamo consapevoli, tuttavia, di essere soltanto a metà dell’opera perché ci sarà da disputare un’altra partita, anzi un’altra battaglia».

E’ facile ipotizzare il leit motive della gara di ritorno. «Tutte le squadre se attaccate vanno in difficoltà, perfino la Juventus – evidenzia Statella – Siamo consapevoli delle nostre forze e siamo intenzionati a fare la nostra partita, a prescindere se staremo più alti o più bassi. L’importante è rimanere compatti».

La condizione globale è ottima e i playoff stanno mettendo in evidenza le qualità del collettivo. «Stiamo attraversando un buono stato di forma – chiude Statella – Anzi giocare gare del genere di mercoledì non hanno bisogno dell’allenamento. Bastano un paio di giorni di scarico e poi si è pronti per il match».

A fargli eco è D’Anna, autore dell’assist per il 2-1. «Per andare avanti contano gli episodi e in questi due match casalinghi ce li siamo portati dalla nostra parte – ha detto – L’assist per Statella? Mi sono ritrovato tra i piedi una grande palla di Mungo ed ho pensato che Peppe stava in posizione migliore per concludere a rete. L’espulsione di Casoli? Avevo già ricevuto una gomitata alla schiena e nel rialzarmi mi ha toccato. Non so perché, ma per fortuna c’era l’arbitro che ha visto tutto ed ha preso provvedimenti».

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it