Tutte 728×90
Tutte 728×90

Matera-Cosenza: le pagelle

Matera-Cosenza: le pagelle

Perina superlativo. La difesa non concede centimetri. In mezzo al campo Ranieri una diga insieme a Calamai. D’Anna e Statella, lavoro sporco. Mendicino, un gol che vale una stagione. 

Il Cosenza fa festa. Pareggia a Matera ma è come se avesse vinto. Supera il turno e attende il sorteggio per conoscere la sua prossima avversaria. I voti dei Lupi sono tutti alti. Lo merita la squadra, lo merita il tecnico, lo meritano i tifosi. Una gara da ricordare. (Piero Bria)

PERINA: VOTO 8. Si immola su Negro a fine primo tempo. Compie almeno quattro interventi prodigiosi. Prestazione sontuosa.
CORSI: VOTO 7. Si accentra e lascia l’esterno Armero a D’Anna. È bravo a non lasciare corridoi centrali.
TEDESCHI: VOTO 7. Soffre ma lotta. Negro e Carretta sono bravi nello stretto ma lui gioca con astuzia e non molla neanche sugli allunghi.
BLONDETT: VOTO 7. Sbaglia un anticipo ad inizio gara. Per il resto è perfetto. Elegante quando esce palla al piede.
D’ORAZIO: VOTO 7. È spesso in inferiorità sulla sua corsia ma è bravo a non farsi prendere dalla frenesia di giocare d’anticipo. Sfiora il gol sugli sviluppi di un angolo colpendo il palo.
D’ANNA: VOTO 7. Da una mano a Corsi sulla destra. In fase di non possesso va a formare una difesa a 5. Annulla le velleità della catena mancina di Auteri.
CALAMAI: VOTO 7,5. Corre tanto ma ha anche il merito di rubare diversi palloni. Dovrebbe scalare per aiutare Calamai ma in alcune circostanze è in ritardo. Nella ripresa non concede nulla e consente, con alcune ripartenze, di far respirare i suoi compagni.
RANIERI: VOTO 7,5. Sbaglia due ripartenze ad inizio gara. Poi inizia a carburare e gioca con saggezza tattica. È lui che va in pressione su De Rose limitandone il raggio.
STATELLA: VOTO 7. Le sue accelerazioni mettono in apprensione la difesa del Matera. Fa una gara sporca. Si sacrifica a dimostrazione di quanto ci tenga a questa maglia.
MUNGO: VOTO 7,5. Va vicino al gol. Poi diventa assistman fornendo a Mendicino il pallone del vantaggio.
MENDICINO: VOTO 8. Un gol pesante come un macigno. Un gol che fa sognare Cosenza e i cosentini.
DE ANGELIS: VOTO 8. Tatticamente perfetto. Il Cosenza chiude i corridoi centrali. A destra limita la catena sinistra di Auteri. Cinico nelle ripartenze.

Subentrati:
CACCETTA: VOTO 6,5. Deve gestire la palla. Lo fa e bene.
CRIACO: VOTO 6,5. Tiene a bada il suo dirimpettaio. Fa il suo dovere ampiamente.
BACLET: VOTO 6,5. Segna ma il guardalinee annulla gol ed esultanza. Entra per infastidire la retroguardia di Auteri. Lo fa benissimo.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it