Tutte 728×90
Tutte 728×90

Passano tutte le big più la Lucchese. Tabellini e voti di gara-due degli ottavi di finale

Passano tutte le big più la Lucchese. Tabellini e voti di gara-due degli ottavi di finale

A Lecce e Livorno basta lo 0-0, mentre Pordenone e Alessandria ne fanno tre. Resiste la Reggiana a Castellammare. Oggi alle 15.30 sorteggio e tabellone delle final eight.

Terminano sullo 0-0 ben quattro degli ottavi di finale andati in scena ieri sera. Il pareggio a reti bianche sorride alla Lucchese, che passa il turno forte dell’1-0 dell’andata contro l’Albinoleffe. È sufficiente anche per il Livorno, che contro un’ottima Virtus Francavilla si era fermato sullo stesso risultato anche all’andata, ma approda ai quarti in virtù del miglior piazzamento in classifica nella regular season. E basta anche al Lecce, che soffre, ma difende l’1-1 dell’andata contro la Sambenedettese.  Le reti inviolate non bastano invece alla Juve Stabia, battuta all’andata 2-1 dalla Reggiana che si qualifica al turno successivo. Il Pordenone vince 3-1 contro la Giana Erminio e ribalta la sconfitta per 2-1 subita a Gorgonzola. Decisivi gli acuti di De Agostini, Marchi ed Arma che rendono vano il momentaneo pari di Chiarello. Stesso risultato tra Alessandria e Casertana, dove i piemontesi riescono ad annientare la paura dell’iniziale vantaggio rossoblù ad opera di Ciotola ed agguantare un posto per i quarti con Gozzi, Cazzola e Bocalon. Del Cosenza a Matera, grazie al gol di Mendicino, ad uno straordinario Perina e all’inutile centro di Di Lorenzo, si sa già tutto. Infine termina con la vittoria del Parma per 2-0 l’atteso derby emiliano contro il Piacenza: i ducali possono festeggiare dopo lo 0-0 registrato nella gara precedente con le reti di Nocciolini e Baraje. Oggi pomeriggio alle ore 15.30, in diretta da Firenze su Sportube, scopriremo gli accoppiamenti per le gare dei quarti di finale che si disputeranno mercoledì 31 maggio (andata) e domenica 4 giugno (ritorno). Ecco tutti i tabellini degli ottavi di finale. (Carmen Esther Artusi)

LECCE-SAMBENEDETTESE 0-0
LECCE (4-3-3): Perucchini 6; Lepore 6, Cosenza 6.5, Drudi 5.5 Ciancio 5.5; Costa Ferreira 6, Arrigoni 6, Mancosu 6.5; Pacilli 6 (31′ st Giosa sv), Caturano 6 (22′ st Marconi 6), Doumbia 5.5 (43′ st Torromino sv). A disp.: Bleve, Chironi, Vitofrancesco, Agostinone, Tsonev, Monaco, Maimone, Fiordilino. All.: Rizzo 6
SAMBENEDETTESE (4-3-3): Pegorin 8; Rapisarda 5.5 (41′ st Da Monte sv), Radi 6, Mori 6, Ntow 6.5; Vallocchia 6 (34′ st Bernardo sv), Bacinovic 6.5, Lulli 5.5; Mancuso 5.5, Sorrentino 5, Agodirin 5.5 (20′ st Di Massimo 6). A disp.: Morelli, Di Pasquale, Di Filippo, Grillo, Sabatino, Pezzotti, Ferrara, Mattia, Damonte, Aridità. All.: Sanderra 6
ARBITRO: Zanonato di Vicenza
NOTE: Paganti 10528 per un incasso 123.675 euro. Ammoniti: Lepore, Arrigoni e Marconi (L), Bacinovic e Vallocchia (S). Angoli: 23-4 per il Lecce. Recupero: 1′ pt – 3′ st


ALESSANDRIA-CASERTANA 3-1
ALESSANDRIA (4-4-2): Vannucchi 6; Celjak 6, Gozzi 7, Piccolo 5.5 (19′ st Sosa 6), Manfrin 5; Marras 6, Cazzola 7, Branca 6, Nicco 6; Gonzalez 6 (30′ st Fischnaller sv), Bocalon 7.5 (35′ st Evacuo sv). A disp.: La Gorga, Mezavilla, Piana, Iocolano, Barlocco, Nava, Sestu, Rosso. All.: Pillon 6.5
CASERTANA (4-3-3): Ginestra 5.5; De Marco 5.5, D’Alterio 6, Rainone 5, Ramos 5; Carriero 5 (9′ st Taurino 6), Giorno 5.5, Magnino 6; Orlando 5 (25′ st Colli 6), Corado 5 (40′ st De Filippo sv) Ciotola 6.5. A disp.: Fontanelli, Finizio, Pezzella, Lorenzini, Petricciuolo, Simone, Cisotti. All.: Esposito 5.5
ARBITRO: Fourneau di Roma
MARCATORI: 27′ pt Ciotola (C), 29′ pt Gozzi (A), 45′ pt Cazzola (A), 16′ st Bocalon (A)
NOTE: Spettatori 5.800 circa, incasso non comunicato. Ammoniti: Cazzola (A), Carriero (C), Piccolo (A), De Marco (C), Ramos (C). Angoli: 7-2 per l’Alessandria. Recupero: 0′ pt – 3′ st


PORDENONE-GIANA ERMINIO 3-1
PORDENONE (3-4-1-2): Tomei 6; Ingegneri 6, Stefani 6, Marchi 6.5; Semenzato 7.5, Misuraca 6, Suciu 6, DeAgostini 7; Cattaneo 6.5 (35’ st Buratto sv); Padovan 5.5 (13’ st Martignago 6), Arma 7. A disp.: D’Arsiè, Pellegrini, Parodi, Zappa, Gerbaudo, Pietribiasi, Bulevardi. All.: Tedino 7.
GIANA ERMINIO (3-4-1-2): Viotti 5.5; Perico 4.5, Bonalumi 6, Montesano 5; Iovine 6 (40’ st Ferrari sv), Pinardi 5.5, Marotta 5.5, Augello 6; Pinto 5.5 (1’ st Appiah 6); Bruno 5.5, Chiarello 6.5 (30’ st Biraghi sv). A disp.: Sanchez, Capaccio, Perna, Tremolada, Greselin, Rocchi, Capano, Sosio. All.: Albè 6
ARBITRO: Pillitteri di Palermo
MARCATORI: 34’ pt De Agostini (P), 16’ st Chiarello (G), 21’ st Marchi (P), 47’ st Arma (P)
NOTE: Spettatori 2.000 circa per un incasso di 23.900 euro. Ammoniti: Ingegneri (P), Viotti (G), Biraghi (G). Angoli: 7-5 per la Giana. Recupero: 1’ pt – 3′ st


ALBINOLEFFE-LUCCHESE 0-0
ALBINOLEFFE (3-5-2): Nordi 6; Scrosta 6 (31’ st Cortellini sv), Gavazzi 6, Zaffagnini 6; Gonzi 6, Loviso 6, Agnello 6, Giorgione 6, Anastasio 6 (39’ st Moreo sv); Montella 5, Ravasio 5 (17’ st Mastroianni 5). A disp.: Cortinovis, Mondonico, Mastroianni, Dondoni, Nichetti, Guerriera, Mandelli, Di Ceglie. All.: Alvini 6
LUCCHESE (3-5-1-1): Nobile 7; Espeche 6.5, Dermaku 6, Capuano 6; Tavanti 6, Bruccini 5.5, Gargiulo 5 (17’ st Mingazzini 6; 38’ st Merlonghi sv), Nolè 6.5, Cecchini 5; Fanucchi 5; De Feo 6 (22’ st Raffini 5.5). A disp.: Di Masi, Brusacà, Maini, D’Auria, Ronchi, Bragadin, Cannoni, De Martino. All.: Lopez 6.5
ARBITRO: Dionisi di L’Aquila
NOTE: Spettatori 1500 circa con folta rappresentanza ospite. Ammoniti: Capuano, Gavazzi. Angoli: 7-2 per l’Albinoleffe. Recupero: 0’ pt – 4′ st


JUVE STABIA-REGGIANA 0-0
JUVE STABIA (4-3-3): Russo 6; Santacroce 5.5 (19’st Paponi 5,5), Atanasov 6, Morero 6, Li- viero 5.5; Izzillo 6 (38’ st Rosafio sv), Capodaglio 6, Mastalli 6; Marotta 6, Ripa 6, Lisi 6 (30’ st Cutolo 5) A disp.: Bacci, Tabaglio, Camigliano, Giron, Matute, Salvi, Esposito, Manari. All.: Carboni 6
REGGIANA(4-4-2): Narduzzo 6; Spanò 6, Sabotic 6, Trevisan 6 (30’ st Lombardo sv), Panizzi 5; Carlini 5.5 (41’st Guidone sv), Bovo 6, Genevier 6, Sbaffo 6; Marchi 5 (36’ st Maltese sv), Cesarini 5.5. A disp.:Perilli, Pedrelli, Riverola, Ghiringhelli, Calvano, Contessa. All.: Menichini 6
ARBITRO: Pagliardini di Arezzo
NOTE: spettatori 3710 (di cui 189 ospiti) per un incasso di 37.914 euro. Ammoniti: Panizzi (R), Spa- nò (R), Morero (JS), Capoda- glio (JS), Sabotic (R), Narduz- zo (R), Lombardo (R). Angoli 4-1 per la Juve Stabia. Rec.: 6’ pt – 7′ st


PARMA-PIACENZA 2-0
PARMA (4-3-3): Frattali 7; Mazzocchi 6 (39’ st Messina sv), Iacoponi 6, Di Cesare 6 (42’ st Saporetti sv), Scaglia 6; Munari 5, Corapi 6, Scavone 6; Nocciolini 7 (25’ st Edera 6), Calaiò 7, Baraye 7. A disp.: Zommers, Garufo, Coly, Nunzella, Scozzarella, Giorgino, Simonetti, Mastaj, Sinigaglia. All.: D’Aversa 7
PIACENZA (3-5-2): Miori 6; Sciacca 4.5, Silva 5, Pergreffi 6; Matteassi 5 (22’ st Tulissi 6), Saber 5 (1’ st Nobile 5.5), Taugourdeau 5, Cazzamalli 5 (41’ st La Vigna sv), Masullo 5.5; Romero 5.5, Franchi 5. A disp.: Lanzano, Pozzebon, Colombini, Segre, Bertoli, Castellana, Debeljuh, Abbate, Dossena. All.: Franzini 6
ARBITRO: Massimi di Termoli
MARCATORI: 6’ st Nocciolini, 36’ st Baraye
NOTE: Spettatori 7.943 per un incasso totale di 110mila euro. Angoli: 6-4 per il Piacenza. Espulso al 27’ st Sciacca (Pi) per doppia ammonizione. Ammoniti: Franchi (Pi), Taugourdeau (Pi). Angoli: 4-1 per il Parma. Recupero: 0’ pt – 3′ st


LIVORNO-VIRTUS FRANCAVILLA 0-0
LIVORNO (3-5-2): Mazzoni 7; Toninelli 6.5, Borghese 6, Gonnelli 6; Lambrughi 5, Giandonato 5 (1’ st Marchi 5.5), Valiani 7, Luci 6, Franco 5.5 (18’ st Venitucci 6); Maritato 6, Calil 5.5 (14’ st Vantaggiato 5). A disp.: Vono, Romboli, Morelli, Gasbarro, Gemmi, Ferchichi, Galli, Dell’Agnello, Murilo. All.: Foscarini 6
VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): Albertazzi 6; Idda 6 (29’ pt Pino 6) De Toma 5, Abruzzese 6; Finazzi 6 (35’ st Salatino sv), Prezioso 6, Galdean 6, Alessandro 6, Pastore 6 (43’ st Turi sv); Abate 6, Ayina 6. A disp.: Casadei, Momtagnolo, Turi, Monopoli. All.: Calabro 6
ARBITRO: Robilotta di Sala Consilina
NOTE: Spettatori 5.374 per un incasso di 53.692. Angoli: 5-1 per la Virtus. Espulso al 36’ st De Toma per doppia ammonizione. Ammoniti: Prezioso e Lambrughi. Angoli: 4-4. Recupero: 2’ pt – 3’ st.

Related posts