Tutte 728×90
Tutte 728×90

Fissati i criteri di ripescaggio per B o Lega Pro. Nel caso, il Cosenza tagliato fuori

Fissati i criteri di ripescaggio per B o Lega Pro. Nel caso, il Cosenza tagliato fuori

Il Consiglio federale della Figc ha stabilito oggi i criteri di ripescaggio sia nella prossima Serie C che nel torneo cadetto. I rossoblù potranno completare il salto di categoria solo vincendo i playoff.

Il contributo del ripescaggio in Serie B è stata fissata a 700 mila euro più 300 mila euro con fideiussione, mentre in Lega Pro è stata fissata a 300 mila euro più 200 mila euro con fideiussione. E’ quanto è stato stabilito oggi dal Consiglio federale della Figc. In aggiunta alle altre preclusioni, non saranno ammesse al ripescaggio le società ripescate nelle ultime 5 stagioni sportive precedenti: «Sono provvedimenti drastici ma su questo argomento non si transige più», ha annunciato il presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio.

Per ciò che concerne il Cosenza, che sotto traccia si era informato dell’opportunità di un ripescaggio tra i cadetti, non ci sarà altra strada che la vittoria dei playoff. Guarascio, in tandem col sindaco Occhiuto, infatti aveva chiesto nei recenti viaggi a Roma se potessero esserci delle possibilità per i rossoblù qualora si verificassero defezioni in Serie B. Oggi è arrivata la risposta negativa direttamente dal Consiglio Federale che taglia fuori i Lupi in quanto appena quattro anni fa usufruirono di un ripescaggio.

Il 5 agosto del 2013, infatti, il comunicato ufficiale 44/A della FIGC spiegò che il torneo di Seconda divisione fu integrato, in base ai criteri di ripescaggio, con con sei società aventi titolo. Tra queste, oltre a Casertana, Aversa Normanna, Foggia, Real Vicenza e Gavoranno c’era anche il Cosenza di Eugenio Guarascio.

Related posts