Tutte 728×90
Tutte 728×90

Presentato l’almanacco “La Giovane Italia – gli under 19 in cui crediamo”

Presentato l’almanacco “La Giovane Italia – gli under 19 in cui crediamo”
Il centro Sportivo Parco Collodi ha fatto da cornice all’almanacco “La Giovane Italia – gli under 19 in cui crediamo”, vademecum sempre più prezioso per gli appassionati di calcio e i direttori sportivi alla ricerca di giovani profili calcistici.
Il centro Sportivo Parco Collodi ha fatto da cornice all’almanacco “La Giovane Italia – gli under 19 in cui crediamo”, vademecum sempre più prezioso per gli appassionati di calcio e i direttori sportivi alla ricerca di giovani profili calcistici. Il volume, giunto quest’anno alla sesta edizione, è stato presentato dall’ideatore Paolo Ghisoni, giornalista di Sky Sport.
Come è chiaro fin dal titolo, l’almanacco traccia i profili dei migliori calciatori di prospettiva presenti in Italia (classe 97-2002).
Lavoro apprezzato dalle figure istituzionali che hanno partecipato all’evento ma anche dagli ex ragazzi Lgi Francesco Vivacqua, fresco vincitore dei playoff di serie D con il Rende, e Luca Garritano, calciatore del Cesena e della Nazionale Under 21. Hanno partecipato inoltre Luca Altomare, ex capitano di Napoli e Cosenza,e Pietro De Giorgio, nell’ultima stagione al Latina in serie B. I quattro hanno rivelato sfiziosi aneddoti sui loro inizi.
Partecipazione particolare poi per Andrea Bilotta, classe ’99, reduce dal debutto tra i professionisti con la maglia del Cosenza, e uno dei profili tratteggiati nell’almanacco, nel quale figurano anche Roberto Ranieri, Michele Collocolo e Simone Tutino.
L’evento, moderato dal giornalista Vittorio Scarpelli, è stato patrocinato dal circolo della stampa “Maria Rosaria Sessa”, rappresentato dal presidente Franco Rosito e dall’amministrazione comunale di Castrolibero, nella figura del sindaco, Giovanni Greco, e dell’assessore allo sport, Vincenzo Perri.
Sono intervenuti, infine, anche i dg di Cosenza calcio, Carlo Federico, e Rende calcio, Giovanni Ciardullo, oltre all’ex delegato nazionale del Coni, Pino Abate, e al delegato provinciale del Coni Cosenza nonché tecnico di calcio femminile (nell’almanacco è presente anche una nutrita sezione dedicata alle calciatrici), Francesca Stancati.

Related posts