Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza sconfitto e in ansia. Semenzato-gol lancia il Pordenone, Baclet ko (1-0)

Cosenza sconfitto e in ansia. Semenzato-gol lancia il Pordenone, Baclet ko (1-0)

Partita di contenimento dei rossoblù che capitolano al 97′, ma devono ringraziare uno strepitoso Perina. D’Anna spreca l’unica occasione del match, poi il francese si fa male e perde i sensi.

Sarebbe stato uno 0-0 d’oro, anzi di platino. Sarebbe, appunto, perché non solo il Cosenza incassa il gol del ko al 97’, ma resta in apprensione per le condizioni di Baclet. Il francese al 90’ è rimasto privo di sensi nell’area avversaria ed ha lasciato il campo immobilizzato per andare in ospedale. Scossi da quanto successo al compagno, i rossoblù hanno ceduto al destro di Semenzato. E’ stato però un match dove Statella e compagni hanno pensato solo a non prenderle, fallendo il compito nel lungo recupero.

Alla lettura delle formazioni Mungo ce la fa e De Angelis non ci pensa due volte: va in campo, titolare come al solito alle spalle di Mendicino. E’ la stessa formazione che ha fatto piangere Auteri e strappato la qualificazione a Matera sette giorni fa, fatta eccezione per Pinna. Rientrava dalla squalifica, il che ha implicato il sacrificio di D’Orazio. Tedino come da previsioni si affida a Rachid Arma, 19 gol in stagione per lui,  e ai buoni piedi di Burrai. Nel settore ospiti grande tifo di almeno 350 supporter del Cosenza, accorsi a Pordenone da ogni parte d’Italia.

Sono i padroni di casa a fare la partita e conquistano la trequarti dei Lupi con estrema facilità. Anzi, i rossoblù si abbassano (forse) di proposito per evitare di concedere spazi ai ramarri. Cattaneo è calciatore d’altri tempi e col sinistro fa ciò che vuole. Agisce libero da qualsiasi vincolo tattico e svaria sulla trequarti. E’ sulla sinistra che inizialmente concentra il proprio raggio d’azione ed è da quella fetta di campo che arrivano i pericoli maggiori per Perina, super in almeno due occasioni. Blondett è provvidenziale su Arma, mentre gli unici squilli del Cosenza sono tentativi velleitari di Calamai dalla distanza. Mungo corre tanto, ma solo per eseguire al meglio la fase di non possesso. Nemmeno un pallone invece per Mendicino.

Nel secondo tempo arriva una piccola variante al copione. E’ sempre il Pordenone a cercare di beffare inutilmente un monumentale Perina, ma il Cosenza riesce a guadagnare qualche metro e a portare D’Anna davanti a Tomei: è l’unica occasione del match per gli uomini di De Angelis. Di contro i neroverdi mettono a dura prova il portiere barese e capiscono quanto sia complicato bucarlo in questo periodo. Poi l’infortunio di Baclet, la sassata di Semenzato e la consapevolezza che domenica dovrà vincerla il Marulla. Sa già come si fa.

CRONACA.
1′ Partiti. Primo pallone per il Cosenza.
2′ Subito Pordenone pericoloso. De Agostini serve Arma sulla sinistra che calcia bene verso Perina: la palla scheggia la traversa.
7′ La risposta dei Lupi è in un tentativo velleitario di Calamai dalla distanza.
10′ Burrai imbuca per Cattaneo, provvidenziale l’intervento a spazzare in corner di Blondett.
12′ Stavolta Calamai ci prova col mancino: buona traiettoria, ma Tomei c’è.
15′ Perina super su Cattaneo, vicinissimo al vantaggio. Il fantasista neroverdi era stato messo davanti al pipelet rossoblù da Semenzato.
16′ Ancora Cattaneo da 30 metri: Perina alza in corner.
20′ Occasione pazzesca per Arma. Burrai lo mette in porta, salta Perina ma Blondett è ancora reattivo come non mai. Il suo recupero vale un gol.
27′ Zuccata di Arma su un traversone del solito Cattaneo. Il copione è sempre quello: volo plastico di Perina e angolo.
30′ Giallo per Mungo dopo un’entrata in ritardo su Cattaneo.
37′ Arma fa la sponda per Burrai. La rasoiata è fuori misura.
40′ Gioca solo il Pordenone. Misuraca dal limite trova lo spiraglio giusto, ma, nemmeno a dirlo, c’è Perina sulla sua strada.
45′ Misuraca ci prova dal limite, Tedeschi sulla linea evita la rete.
45′ Squadre negli spogliatoi senza recupero.
SECONDO TEMPO.
1′ In campo gli stessi 22 dei primi 45′. Batte il Pordenone stavolta.
2′ Semenzato subito a botta sicuro, Perina vola.
11′ Primo cambio nel Pordenone. Fuori Misuraca, dentro Padovan: Tedino mette una punta in più.
13′ De Angelis risponde con Letizia per Mungo.
16′ Cattaneo fa correre De Agostini che crossa basso. Il primo destro di Padovan verso Perina finisce alle stelle.
21′ Diagonale velenoso di Cattaneo. Perina è stratosferico.
22′ Ingegneri si fa male: problema al ginocchio. Entra Parodi.
23′ Uscita a vuoto di Perina su azione di corner, il nuovo entrato lo grazia.
24′ Prima vera palla gol per il Cosenza. Letizia mette D’Anna davanti a Tomei che si guadagna la pagnotta. Ma che errore!
27′ De Agostini incorna dall’interno dell’area piccola: palla di poco sulla traversa, pericolo per il Cosenza.
29′ Dentro Baclet per Mendicino.
33′ Perina, fortemente Perina, clamorosamente Perina. Stavolta su Suciu.
35′ Entra Criaco, l’ex di turno, al posto di D’Anna.
38′ Ci prova Letizia, Tomei è presente.
38′ Fuori Marchi, dentro Martignago. Pordenone con il 4-3-1-2.
43′ Baclet a terra senza sensi dopo un contrasto con Tomei. In campo scoppia il parapiglia: ammoniti Cattaneo, Pinna e De Agostini.
45′ Gioco fermo, l’attaccante rossoblù ancora a terra con tutti i calciatori intorno a lui.
50′ Concessi 5′ di recupero dopo che Baclet è uscito immobilizzato dal campo.
52′ Semenzato porta in vantaggio il Pordenone con un destro teso che beffa Perina: 1-0.
55′ Squadre negli spogliatoi.

 

Il tabellino:
PORDENONE (3-5-2): Tomei;  Ingegneri (22′ st Parodi), Stefani, Marchi (38′ st Martignago); Semenzato, Suciu, Burrai, Misuraca (11′ st Padovan), De Agostini; Cattaneo, Arma. A disp.: D’Arsiè, Pellegrini, Martignago, Parodi, Zappa, Buratto, Gerbaudo, Pietribiasi, Bulevardi. All. Tedino
COSENZA (4-4-1-1): Perina; Corsi, Blondett, Tedeschi, Pinna; D’Anna (35′ st Criaco), Ranieri, Calamai, Statella; Mungo (13′ st Letizia); Mendicino (29′ st Baclet). A disp.: Saracco, Quintiero, Bilotta, Meroni, D’Orazio, Capece, Caccetta, Cavallaro. All. De Angelis
ARBITRO: Balice di Termoli
MARCATORI: 52′ st Semenzato (P)
NOTE: Spettatori 2400 con almeno 350 tifosi del Cosenza. Ammoniti: Mungo (C), Stefani (P), Cattaneo (P), Pinna (C), De Agostini (P); Corner: 11-2 per il Pordenone; Recupero: 0′ pt – 10′ st

Related posts