Tutte 728×90
Tutte 728×90

Una serata per la gloria

Una serata per la gloria

– l’editoriale di Piero Bria –
Domenica il Pordenone arriva al Marulla forte del vantaggio ottenuto in casa. Ma il Cosenza deve trovare la forza, l’energia e la grinta che solo i nostri tifosi sanno dare. Perché nulla è già scritto.

Stadio San Vito Marulla ore 19:30 di una calda domenica di giugno, la prossima. Guardatevi negli occhi prima di entrare in campo e, in silenzio, ascoltate in sottofondo il frastuono dello Stadio.

Ore 19:50 entrate in campo per il riscaldamento ma non alzate il capo mentre salite le scale. Fatelo pochi istanti dopo per godervi lo spettacolo del Marulla.

Un segnale che deve darvi la scossa, caricarvi, rendervi dei Lupi famelici.

Trasformate la paura in energia, il timore di non farcela in grinta da mettere in campo. Sin dal riscaldamento.

Guardate i vostri avversari negli occhi, senza alcuna soggezione . Guardateli, forti di una tifoseria alle spalle che è pronta a tutto per voi. E voi dovrete esserlo per loro.

Rientrate negli spogliatoi, mettetevi in cerchio e gridate a squarciagola: “Per Cosenza, per la storia”.

Fatelo, convinti delle parole che state pronunciando e di ciò che state per fare. Fatelo, come se non ci fosse un domani. Fatelo, per dimostrare che, nello sport come nella vita, ogni pronostico può essere sovvertito.

Fatelo guardando il vostro compagno di squadra, quasi a dirgli: «Se non lotti non ho bisogno che tu scenda in campo con me». Perché sarà una lotta, sarà una gara dove “o noi, o loro”.

Fatelo per Baclet. Perché anche lui vorrebbe essere lì con voi a darvi la carica.

Fatelo per chi crede in voi. Fatelo per scrivere una pagina di storia che resterà in eterno. Nella vostra storia di uomini, nella storia di una città che non dimenticherà mai.

Alle 20:30 quando l’arbitro fischierà l’inizio…rendetegli la vita un “inferno sportivo”.

Con lealtà e correttezza ma con il massimo ardore agonistico, con la massima determinazione. Dovrete essere affamati come i Lupi. Dovrete essere quello che la gente si aspetta da voi.
Siate il Cosenza! Scrivete la storia.

Related posts