Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Pordenone: le pagelle

Cosenza-Pordenone: le pagelle

Al Cosenza è mancato solo il gol. Ha giocato con grande personalità, dimostrando di poter competere con formazioni che a livello di qualità tecnica sono leggermente superiori. Letizia migliore in campo. Ottima prestazione dei due difensori centrali.

PERINA: Impegnato solo in una circostanza, si fa trovare pronto. VOTO 6

CORSI: Non ha paura di Buratto e lo attacca spesso nella sua zona. Attento in fase difensiva, dove fa due pregevoli diagonali a chiudere il passaggio avversario. VOTO 6.5

BLONDETT: Concede le briciole prima ad Arma e poi a Padovan. Bravo a dirigere la difesa, nonostante il potenziale offensivo dei neroverdi. VOTO 7

TEDESCHI: Vale il concetto espresso per Blondett. Di testa è insuperabile e dalle sue parti non si passa. VOTO 7

D’ORAZIO: Cattaneo è un brutto cliente ma almeno nel primo tempo il giocatore del Pordenone è costretto a rincorrerlo. Meno attento nella ripresa, ma propositivo quando attacca a sinistra. VOTO 6.5

CACCETTA: Il capitano chiude la sua esperienza a Cosenza con una buona prestazione. Temperamento e tanto cuore per aiutare i Lupi nell’impresa. VOTO 6.5

RANIERI: Ha il compito di far girare la palla e ci riesce soprattutto nella prima frazione di gioco. Meno preciso nei restanti 45′.  VOTO 6

CALAMAI: Primo tempo di sostanza e tanto  movimento. Non dà punti di riferimento ed è sempre pronto al raddoppio. VOTO 6

STATELLA: Mette tutte le sue energie per risultare decisivo. Classico spunto sulla fascia e tanta corsa indietro per aiutare i compagni. VOTO 6

MENDICINO: Un leone in gabbia. Lotta come non mai per sbloccare il match, sfiorando il vantaggio in due occasioni. Sfortunato. VOTO 7

LETIZIA: Esterno d’attacco, terzino, rifinitore e anche mediano. Vederlo giocare è uno spettacolo. Trascina il Cosenza fino alla fine. Avrebbe meritato il gol. VOTO 7.5

DE ANGELIS: Partita quasi perfetta. È mancato solo il gol: tatticamente ha vinto il duello con Tedino e soprattutto ha schierato la formazione migliore per ribaltare il risultato. La sua crescita è coincisa con quella della squadra. VOTO 7

 

SUBENTRATI: 

CAVALLARO: Prova ad illuminare il “Marulla” con le sue giocate. VOTO 6

MUNGO: Tanta volontà quando entra in campo. VOTO 6

D’ANNA: VOTO SV

(Antonio Alizzi)

Related posts