Tutte 728×90
Tutte 728×90

Valoti-Cosenza: ribadito l’addio. Lupi a caccia del nuovo direttore sportivo

Valoti-Cosenza: ribadito l’addio. Lupi a caccia del nuovo direttore sportivo

Ieri l’ex centrocampista del 1914 ha parlato con Guarascio. A Valoti riconosciuti i meriti del lavoro svolto insieme a De Angelis: il club avrebbe voluto trattenerlo.

C’erano pochi margini, del resto le parole di Aladino Valoti erano state più che chiare già qualche settimana fa: problemi personali gli impedivano di dedicarsi sette giorni su sette alla causa del Cosenza. Ieri pomeriggio, prima della cena di fine stagione, ha ribadito la cosa al presidente Guarascio e al direttore generale Carlo Federico.

Valoti aveva già in tasca il rinnovo automatico con i rossoblù per aver centrato dei semplici obiettivi fissati al momento della firma. La necessità di avvicinarsi a casa, tuttavia, renderà vano tale esercizio contrattuale: probabile che continui a lavorare al Sudtirol, dove ha estimatori già usciti allo scoperto in tempi non sospetti.

Il feeling tra l’ex centrocampista dei Lupi e la proprietà è stato un continuo crescendo, tanto che per il numero uno di Via degli Stadi non ci sarebbero stati problemi a prolungare il rapporto. A Valoti Guarascio riconosce di aver messo i puntini sulle “i”, come del resto ha apprezzato il lavoro svolto da De Angelis. La coppia ha sottolineato dal primo giorno come i risultati si sarebbero visti alla lunga: così è stato in un crescendo di prestazioni ed emozioni. Gli applausi dei 12mila fan del Marulla sono stati del resto una promozione sul campo. Per entrambi.

Il nome del successore di Valoti non è ancora stato scelto, ma entro una settimana al massimo verrà dato l’annuncio. Quotidianamente il patron riceve una serie di telefonate da parte di operatori di mercato che sponsorizzano la propria persona o chiamano per conto di terzi: è il solito teatrino a cui si è già assistito dopo l’addio di Meluso. (Francesco Pellicori)

Related posts