Tutte 728×90
Tutte 728×90

Bruni saluta la Dda di Catanzaro. Venerdì l’insediamento alla procura di Paola

Bruni saluta la Dda di Catanzaro. Venerdì l’insediamento alla procura di Paola

Dopo aver passato più di dieci anni ad indagare su fatti di mafia – omicidi, associazioni per delinquere, estorsioni, usura e droga – da venerdì prossimo il nuovo procuratore di Paola, Pierpaolo Bruni si occuperà di altro. Oggi il magistrato di Crotone ha salutato i colleghi della procura di Catanzaro. Solo un arrivederci, si spera.

Bruni si insedierà tra due giorni nel suo nuovo ufficio del tribunale di Paola, alla guida di una procura che ha competenza su un territorio molto complesso. Territorio che per anni è stato al centro delle cronache giudiziarie per le varie infiltrazioni mafiose, per la presenza di cosche feroci e sanguinarie, o come nel caso del clan Muto che hanno monopolizzato l’economia locale con la commercializzazione del pesce.

Elementi che tuttavia non rientrano nelle competenze della procura di Paola che negli anni passati è stata chiamata a risolvere diversi omicidi – vedi quello della dottoressa Giordanelli di Cetraro e della signora Rodrigues di Belvedere – infliggendo un duro colpo al traffico di droga con alcune operazioni che hanno riguardato l’Alto Tirreno cosentino. Senza dimenticare che l’ufficio inquirente di Paola indaga ancora sulla morte di Roberta Lanzino.

Ma la zona tirrenica, come altre, è nota non solo per le bellezze paesaggistiche e per il mare, ma anche per l’attenzione che ripone per il settore della sanità. Ovviamente, l’aspetto più importante – vista la stagione estiva alle porte – sarà quello di assicurarsi che i depuratori funzionino alla perfezione per permettere ai calabresi e ai turisti di tuffarsi in un mare pulito.

La cerimonia inizierà alle ore 11.30 e da sabato comincerà a tutti gli effetti il nuovo corso. (Antonio Alizzi)

Related posts