Tutte 728×90
Tutte 728×90

Colpo all’ufficio Postale di Sangineto, scarcerato Carlo Antonuccio

Colpo all’ufficio Postale di Sangineto, scarcerato Carlo Antonuccio

Era stato arrestato nel corso dell’operazione “Frontiera”, che aveva portato in carcere presunti esponenti del clan Muto di Cetraro, ma dopo l’annullamento con rinvio della Suprema Corte di Cassazione oggi Carlo Antonuccio è stato scarcerato dal tribunale del Riesame che ha revocato la misura cautelare in carcere. 

Antonucci era accusato di aver tentato di compiere la rapina all’ufficio postale di Sangineto, impossessando nelle intenzioni con minaccia e violenza della somma di 23mila euro, consegnati e custoditi nelle casse della Posta. Il colpo – secondo l’accusa – era stato pianificato insieme a Fedele Cipolla, Giuseppe Scornaienchi, Giuseppe Candente, Luca Occhiuti, Sabrina Raimondi e Sara Pascariello. La rapina, aggravata dall’artico sette, fallì perché sul posto giunsero i carabinieri.

Antonuccio è difeso dagli avvocati Francesco Boccia e Cesare Badolato. Rimarrà in carcere perché cautelato per altri reati. (a. a.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it