Tutte 728×90
Tutte 728×90

Sondaggio: cosa serve al Cosenza per diventare grande?

Sondaggio: cosa serve al Cosenza per diventare grande?

La società ha scelto direttore sportivo e allenatore dando vita ad un nuovo corso. A vostro avviso, questioni tecniche a parte, cosa manca al club per il salto di qualità?

A dieci giorni dall’inizio della nuova stagione il Cosenza ha finalmente completato il puzzle relativo all’allenatore e al direttore sportivo. Un anno fa di questi tempi si tiravano in ballo i tempi biblici di Guarascio, mentre stavolta la finale playoff tra Parma e Alessandria ha dilatato ogni cosa. Poco male, pertanto. Nel sondaggio settimanale vi chiediamo secondo voi cosa manchi davvero al Cosenza per il salto di qualità, per diventare grande e porsi perlomeno al fianco delle big della categoria. Le opzioni selezionate dalla redazione, questioni tecniche a parte, sono cinque. La prima riguarda gli investimenti: il patron ha alzato l’asticella ma non ha colmato il gap economico con i top club. Che non sarebbe avvenuto, del resto, lo aveva già sottolineato in diverse uscite pubbliche così come il dg Federico. La seconda opzione è relativa alla programmazione, che dalle parti di Via degli Stadi sembra proprio non sappiano dove stia di casa. Con l’arrivo di Trinchera e Fontana la speranza è che si possa ragionare a lunga gittata, risultati permettendo. La terza riguarda il “fattore c”, vale a dire la fortuna: senza non si va da nessuna parte. L’ultima, invece, abbraccia il settore giovanile: si riuscirà a dare spazio a qualche prodotto del vivaio in prima squadra? A prescindere dalla vostra preferenza, pubblicate le vostre motivazioni nei commenti a margine di questo articolo o sui nostri social network: lunedì sera faremo insieme il punto della situazione. Non vi resta, pertanto, che dire la vostra!

[poll id=”26″]

Related posts