Tutte 728×90
Tutte 728×90

Fermato dai Carabinieri, chiama l’avvocato per il test antidroga. Denunciato e assolto

Fermato dai Carabinieri, chiama l’avvocato per il test antidroga. Denunciato e assolto

I militari portarono l’imputato in ospedale e secondo l’Arma si sarebbe rifiutato di sottoporsi al test. Il giudice ha stabilito che non fu così, ma che chiese solo di avere il legale di fiducia al proprio fianco.

Ricordate quando vi raccontammo la storia di un ragazzo di Cosenza che era stato coinvolto in un processo per essersi rifiutato di sottoporsi al test dell’etilometro? Ebbene nei giorni scorsi il tribunale di Cosenza ha emesso un’altra sentenza sull’argomento, anche se stavolta si parlava di droga.

I fatti risalgono al 2013 quando l’imputato, R. G., era stato fermato a Rogliano dai carabinieri della Compagnia. Sceso dall’auto, i militari dell’Arma fecero un preliminare dell’alcol test con esito negativo. Ma gli accertamenti sul ragazzo continuarono poco dopo con i carabinieri intenti a procedere contro l’uomo perché, a loro dire, avrebbe assunto un atteggiamento alquanto imprudente alla guida della sua macchina.

Così i militari operanti, conclusa questa fase, decisero di portare il ragazzo in ospedale per eseguire il test antidroga, ma è proprio in questo momento che l’imputato decide di chiamare il suo avvocato di fiducia, Antonella Rizzuto. Per i militari dell’Arma il ragazzo si sarebbe rifiutato di sottoporsi al test della droga, ma il legale, giunto in ospedale, comunicò ai carabinieri che il suo assistito non si sarebbe sottratto alle loro richieste.

Succede però che i carabinieri procedono e denunciano il ragazzo, così l’avvocato decide di passare da legale di fiducia a testimone, mentre la difesa viene assunta dall’avvocato Andrea Sarro.

Morale della favola: il ragazzo è stato assolto, così come richiesto anche dalla pubblica accusa, e i fatti hanno dimostrato che in realtà l’imputato non si era sottratto ad alcun test antidroga. Una versione che coincideva pienamente con le spiegazioni fornite in ospedale dall’avvocato Rizzuto. (Antonio Alizzi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it