Tutte 728×90
Tutte 728×90

Fontana va subito all’attacco: «Il Cosenza giocherà sempre per fare gol» [VIDEO]

Fontana va subito all’attacco: «Il Cosenza giocherà sempre per fare gol» [VIDEO]

Il nuovo tecnico rossoblù Gaetano Fontana è stato accolto da un applauso: «Io e Trinchera ci giochiamo tanto, la carriera: ho fretta di arrivare per quello che mi è stato levato a Nocera».

Fontana è accolto da un applauso dai tanti tifosi presenti, segno che la sua provenienza geografica non conta nulla. Il figlio di nove mesi è presente in sala e si sente («Vorrebbe prendere la parola anche lui» scherza il mister), ma il nuovo allenatore del Cosenza non tradisce emozione e ringalluzzisce subito l’ambiente parlando di carica emotiva e rabbia sportiva.

«Ho vissuto un’esperienza particolare a Nocera – attacca Fontana levandosi qualche sassolino – Mi hanno levato la possibilità di esprimermi sul campo, ho vissuto due anni e mezzo terribili con la mia famiglia. Poi ho avuto la fortuna di conoscere il presidente della Jue Stabia Manniello che ha visto in me qualcosa di buono. Ha visto bene, ma poi si è persa un po’ la realtà e non ho chiuso la stagione. Pensavo di meritare la possibilità di giocare i playoff come ha fatto il Cosenza, ma non è stato possibile».

«Qualche settimana fa incontrato un altro personaggio altrettanto audace come Guarascio e sono qui a parlare con voi – aggiunge Fontana per nulla emozionato – Mi ha voluto fortemente il direttore, ma siamo tutti consci dei propri ruoli e del rispetto da portare ai compiti altrui. Trinchera e il sottoscritto ci giochiamo tanto, la carriera: ho fretta di arrivare per quello che mi è stato levato. La mia rabbia sportiva spero di trasmetterla subito ai miei ragazzi. L’anno scorso forse non c’è stata quella giusta affinché io terminassi la stagione e affinché il Cosenza arrivasse dove sperava».

Argomento progetto tecnico. «Un anno fa ci trovammo a competere con Foggia, Matera e Lecce, ma la Juve Stabia si trovò lì – ricorda Fontana – Era un progetto che nasceva e doveva affermarsi. Sapevo che per arrivare fino in fondo bisognava avere l’entusiasmo di scoprire nuove risorse. Lecce, Matera, Trapani e Catania vorranno vincere campionato, il nostro karma sarà comportarsi da vincenti e noi possiamo farlo solo lavorando giorno dopo giorno. Slogan non ne facciamo».

Fontana ha il sarrismo dentro. «L’idea c’è, ma vedremo poi con i calciatori il da farsi. Per mio concetto giocare a calcio significa “giocare a calcio”. Quando ero in campo, volevo determinare e cercare di fare gol prima degli altri senza aspettare un’occasione che caschi dal cielo. Bisogna proporsi per fare gol, la penso così».

Poi lo staff tecnico nuovo: «Davide Tentoni sarà il mio vice, l’ho conosciuto “appena” 25 anni fa a Padova e mi lega a lui qualcosa che non è una semplice amicizia. Marco Giglio e Giuseppe Trepiccione saranno rispettivamente responsabile dei portieri e preparatori atletici: due tecnici di valore e con grande voglia di fare».

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it