Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cala il sipario sulle “Notti dello Statere”

Cala il sipario sulle “Notti dello Statere”

Si è chiuso con un bilancio più che positivo il sipario sulla XIII edizione delle “Notti dello Statere”, la rassegna culturale-cinematografica ideata da Luca Iacobini che, nell’incontro tra personaggi dello spettacolo e pubblico, trova ormai una sua conclamata affermazione.

È stato infatti registrato il sold out per entrambe le serate della manifestazione, partecipatissime soprattutto dai fan degli attori saliti sul palco della sala convegni del villaggio Marlusa di Sibari. Progetti e racconti inediti sono stati al centro delle chiacchierate con gli ospiti dai volti famosi, per passare poi, come da tradizione, ai selfie e ad autografi a go go con centinaia di ammiratori ad attendere il proprio turno.

A condurre le due serate, direttamente dalla fortunata trasmissione Made in Sud, è stato Salvatore Gisonna che, con la sua comicità partenopea, è risultato un perfetto direttore d’orchestra nonché ottimo collante tra tutti i momenti del talk show. A mettere invece a nudo gli attori dopo le presentazioni introdotte per ognuno da una clip, è toccato ai giornalisti Luigi Cristaldi e Iole Perito che hanno intervistato i nomi del cinema e della tv italiana cercando di scoprire qualcosa di più sulle loro vite private.

Nella prima serata sono stati ospiti:

Gianluca Di Gennaro (Gomorra)

Denise Capezza (Gomorra)

Alessio Giannone (Pinuccio di Striscia La Notizia)

Valerio Morigi (L’Onore e il rispetto)

Alessio Vassallo (Il giovane Montalbano).

Mentre la seconda e ultima serata ha visto applaudire:

Leonardo Cecchi (Alex & Co.) per lui scene di delirio puro da parte delle teenagers

Niccolò Agliardi e Brando Pacitto (Braccialetti rossi)

Enzo Fischetti (Made in Sud)

Elena Russo (L’onore e il rispetto)

Peppe Zarbo (Un posto al sole)

«Gli ospiti delle “Notti dello Statere” – ha affermato il direttore artistico del festival Luca Iacobini – hanno lasciato Marina di Sibari entusiasti dell’accoglienza ricevuta. Per noi la rassegna è un veicolo di promozione importante per il nostro territorio, di cui miriamo a far conoscere paesaggi, gastronomia, storia. Tengo però a sottolineare che la manifestazione che vede la presenza dei volti conosciuti dello spettacolo italiano non è altro che l’evento conclusivo di un anno di intenso lavoro realizzato sì con pochi fondi ma con un’immancabile passione. Stanco ma soddisfatto, quindi, ringrazio tutti coloro che hanno dato il loro prezioso contributo e che ci consentono fin da subito di aprire con entusiasmo un nuovo capitolo. L’appuntamento è per l’edizione 2018».

Ad arricchire il senso delle “Notti dello statere”, anche in questa XIII edizione, la partecipazione dei ragazzi del progetto “Cinema Calabria” voluto fortemente dallo stesso Luca Iacobini, che porta avanti un percorso di crescita educativa attraverso la cultura del cinema. La manifestazione, come ogni anno, è dedicata alla lotta contro il cancro.




Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it