Tutte 728×90
Tutte 728×90

“Confluenze-Festival delle Invasioni 2017”, arriva Francesco Grillo

“Confluenze-Festival delle Invasioni 2017”, arriva Francesco Grillo

E’ sicuramente il concerto del pianista milanese Francesco Grillo l’evento di punta del programma di giovedì 20 luglio di “Confluenze-Festival delle Invasioni 2017”.

L’astro nascente del pianismo contemporaneo torna a Cosenza dopo il concerto del 31 marzo scorso alla Casa della Musica nel corso del quale dispensò emozioni a piene mani confermando le attese e tutte le sensazioni positive  di chi aveva già avuto modo di ascoltare qualche suo disco, dando vita ad un’esibizione andata oltre ogni immaginazione. L’appuntamento di giovedì 20 luglio è alle ore 22,00 in Piazza Duomo. Nel suo concerto di piano solo avrà modo di mettere in luce ancora una volta il suo enorme talento ed il suo eclettismo che lo portano a spaziare da un genere musicale all’altro. Il repertorio che sarà proposto da Francesco Grillo spazierà dalla musica classica e dal suo ultimo cd, Vivaldi The Four Seasons, nel quale compie il “miracolo” di trascrivere, per piano solo, Le quattro stagioni di Vivaldi,  al jazz, alle sue composizioni originali, alla musica brasiliana, per un abbraccio alla musica universale. Un mix che riflette la sua versatilità, da amante della musica senza frontiere, forse per quell’impronta famigliare che gli deriva dai trascorsi musicali del nonno (tromba alla Scala, ma anche bandoneòn in Argentina) fino allo zio, batterista e cantante de “I Giganti” (quell’Enrico Maria Papes, icona del beat vocale anni Sessanta con brani come la famosissima “Tema”).




Il suo primo album, “HighBall”, del 2011, contiene musica complessa e di grande lirismo, con brani originali per piano solo e tre duetti con il celebre pianista jazz Stefano Bollani. Di tutto rispetto anche la collaborazione con altri nomi importanti del jazz: dal trombettista Enrico Rava al clarinettista Nico Gori, al batterista israeliano Asaf Sirkis, al vibrafonista Andrea Dulbecco e al contrabbassista Yuri Goloubev, con i quali ha pubblicato, nel 2012 l’album “Otto”. Dell’anno successivo è, invece “Frame”, album di piano solo, inciso per la Sony Classical.

GLI ALTRI APPUNTAMENTI DI GIOVEDI’ 20 LUGLIO




Ad aprire la serie degli appuntamenti di giovedì 20 luglio di “Confluenze-Festival delle Invasioni 2017” sarà, alle ore 19,30, al Chiostro di San Domenico, per la sezione “I Beni parlati”’, la presentazione del libro della giornalista parlamentare  Maria Antonietta Spadorcia, “Di corsa e di carriera ed altri racconti”, sua opera prima come scrittrice. La Spadorcia, attualmente in RAI nella redazione politica del Tg2, converserà con il Vicesindaco Jole Santelli. Partecipa Massimiliano Buzzanca. Nel libro di Maria Antonietta Spadorcia sono passate in rassegna quattro storie al femminile: nella prima l’autrice racconta l’esperienza di diventare madre continuando l’attività professionale, nelle altre ci accompagna, con lo sguardo di un’attenta giornalista, alla scoperta di relazioni complicate. Donne-madri sempre di corsa e professioniste alla ricerca di un’affermazione sul lavoro. Quando le due figure coincidono, comincia l’avventura più complessa e meravigliosa per la donna 2.0, che, divenuta madre, passa la sua vita fatta di equilibrismi in quel continuo chiedersi se si stia facendo la cosa giusta. Il libro è edito da Male-Edizioni di Monica Macchioni. Quattro racconti in forma di diario, che rivelano molto dell’autrice, ma che parlano a tutte le donne. Uno slalom nella vita, tra scuola, mamme, chat silenziate e redazione, dove ci si inventa una vita formato famiglia senza rinunciare al lavoro, ma soprattutto si impara a chiedere aiuto.
Dopo la narrativa de “I Beni parlati”, il programma di “Confluenze” di giovedì 20 luglio proseguirà nel centro storico con altri appuntamenti musicali. Alle 21,00 esibizione del duo formato dai giovani musicisti Fabio Rossin (al sax) e Simone De Vivo (al pianoforte). Allievi del Conservatorio “Giacomantonio” di Cosenza, Rossin e De Vivo eseguiranno brani di Takashi Yoshimatsu, Pedro Iturralde e Astor Piazzolla. Alle 21.30, lungo Corso Telesio, in programma un’altra esibizione di un trio di giovani clarinettisti, sempre del Conservatorio Giacomantonio di Cosenza:Alessandra Marsico, Anna Scigliano e Valeria Chiappetta. La serata proseguirà in Piazza Parrasio (ore 23,00) con il cantautore piacentino Daniele Ronda. Una carriera di autore e arrangiatore (ha scritto molti brani di successo per Nek) fino a quando non ha deciso di investire su se stesso. La svolta nel 2011 quando dà vita al FOLKLUB e si dedica alle sue due grandi passioni: il folk e il dialetto. Il suo summertour è “Beautiful Mind?”, dal titolo del suo ultimo lavoro discografico. Chiude la serata, in Largo Antoniozzi (ore 23,30) il live della band cosentina dei Camera 237.

Related posts