Tutte 728×90
Tutte 728×90

Fontana ai suoi: «Lavorare sulle proprie convinzioni e non sulle debolezze»

Fontana ai suoi: «Lavorare sulle proprie convinzioni e non sulle debolezze»

Ripresi gli allenamenti del Cosenza dopo la giornata di pausa. Corsi e compagni preparano la gara con l’Alessandria. Mungo provato ancora da regista.

SAN GIOVANNI IN FIORE Ripresi gli allenamenti a San Giovanni in Fiore. Dopo la giornata libera concessa da Gaetano Fontana a margine dell’allegra serata trascorsa al Ristoro del Brigante, locale scelto dalla truppa rossoblù per rompere la monotonia del ritiro, i calciatori del Cosenza hanno nuovamente provato quanto sia dura una sessione tattica alternata da una serie di ripetute.

Corsi e compagni hanno iniziato a preparare nel dettaglio il match che domenica sera li vedrà opporsi all’Alessandria al Marulla. Definirlo test probante potrebbe essere riduttivo visto che si tratta di uno dei top club della categoria. Il tecnico non vuole lasciare nulla al caso e, sebbene gli indisponibili saranno diversi (Idda a Statella sicuro, Calamai forse), non si discosta di una virgola da quelle che sono le sue idee. «Bisogna lavorare sulle proprie convinzioni e non sulle proprie debolezze» ha tuonato mentre chiedeva ai centrocampisti di raffinare la qualità dei passaggi in mezzo al campo. Come al solito ha diviso il gruppo in due, soffermandosi dapprima con gli elementi dalla cintola in su e poi con i difensori.

L’impressione è che, se non dovesse essere tesserato in tempo Loviso, potrebbe toccare a Mungo esprimersi nel ruolo di regista. In avanti favorito Mendicino su Baclet. La retroguardia invece è quasi obbligata: Corsi e D’Orazio agiranno da terzini, Pinna e Pascali da stopper davanti a Perina. (Antonio Clausi)

Related posts