Rende Calcio

Trocini, antipasto di Serie C. «Rende, a Padova voglio equilibrio. Sul Cosenza…»

La formazione di Trocini domani di scena all’Euganeo per la Tim Cup: «Iniziamo a sentire odore di professionismo. Il mercato? Ci mancano 4 elementi». Ricciardo in panchina, 18 i convocati.

E’ una gara di Tim Cup, ma per il Rende il sapore è quello del professionismo. Lo stesso che nella settimana prossima premierà quattro anni di lavoro intenso da parte di Brunello Trocini. Il tecnico biancorosso ha messo le tende al Lorenzon e finalmente inizierà a raccogliere quanto seminato.

La gara in programma allo stadio Euganeo è pertanto solo un antipasto di ciò che riserverà la prossima stagione: storici derby con Cosenza e Catanzaro in aggiunta a sfide affascinanti con Catania, Lecce e Reggina. Di meglio, lo stesso Trocini non poteva chiedere. «Iniziamo a sentire odore di Serie C – ammette – anche se anche due anni fa arrivammo secondi, giocammo a Ferrara in Coppa e poi restammo in D. Tra qualche giorno, ad ogni modo, dovrebbe arrivare l’ufficialità. Che sensazioni ho? Guardando dei video e parlando con tante persone, penso davvero che alcuni match saranno proibitivi. Mi riferisco a quelle compagini che sulla carta sono superiori, ma noi dovremo fare il nostro campionato battagliando contro tutti».

Dall’altra parte del Campagnano il Cosenza sta conducendo un mercato importante, forse il più vigoroso dal punto di vista economico dell’era Guarascio. «Sta allestendo una rosa di primo piano – concorda Trocini – Per storia e blasone è una delle favorite del girone C, ma a prescindere faccio i complimenti ai rossoblù per il lavoro fin qui svolto». Le operazioni in entrata dei biancorossi hanno regalato all’allenatore degli elementi interessanti, ma l’ex punta della Juventus Primavera resta in attesa di atleti di maggiore qualità in grado di potergli garantire la salvezza. Servono un regista, una punta e altri due esterni. «Sì – conferma – mancano quattro giocatori più altri due perché infortunati (Felleca e Franco, ndr). Siamo consapevoli di dover completare la rosa, ma sapevamo che senza la certezza della Lega Pro sarebbe stato difficile avviare trattative con calciatori di categoria o con dei procuratori per i loro assistiti. A breve cambieranno le carte in tavola».

Per ciò che concerne la formazione, Trocini non si discosterà molto dal 3-5-2 che ha caratterizzato l’ultimo campionato di Serie D. E’ su un modulo collaudato che ha costruito l’intera fase di precampionato. In porta probabilmente toccherà a De Brasi e non a Forte, ultimo arrivato in casa biancorossa. A sua difesa agiranno Pambianchi, Marchio (o Coppola) e Sanzone, mentre a centrocampo i ballottaggi sono diversi. Il punto interrogativo maggiore riguarda l’uomo da posizionare a protezione della retroguardia: Laaribi e Piromallo sembrano in vantaggio su Boscaglia. Quest’ultimo potrebbe ambire ad una maglia nel ruolo di interno se uno tra Gigliotti e Rossini si accomodasse in panchina. Sugli esterni spazio Viteritti e Blaze, mentre in attacco con Goretta ci sarà Vivacqua. «Ricciardo non giocherà dall’inizio perché è con noi da pochi giorni – spiega – Conto di fargli fare una ventina di minuti nella ripresa. Lo stesso discorso vale per Forte: è una questione di rispetto per lo spogliatoio.

Chiusura dedicata agli avversari. «Dalla gara di Padova mi aspetto di capire a che punto sia il Rende – taglia corto Trocini – Affronteremo non un undici qualsiasi, ma uno costruito per la vetta. Viceversa non mi ritroverei Bisoli sulla panchina dei padroni di casa. Voglio equilibrio da parte dei miei, ma soprattutto che i ragazzi mettano in pratica ciò su cui abbiamo lavorato in ritiro». Questi i 18 convocati partiti per il Veneto in mattinata a bordo del pullman brandizzato. (Antonio Clausi)

PORTIERI: De Brasi (95), Forte
DIFENSORI: Pambianchi, Marchio, Coppola (97), Sanzone (97), Germinio (98)
CENTROCAMPISTI: Rossini, Piromallo, Laaribi, Blaze, Viteritti, Boscaglia (96), Gigliotti, Godano (97)
ATTACCANTI: Ricciardo, Actis Goretta, Vivacqua

 

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina