Rende Calcio

Rende, impresa a metà: il Padova fa 2-1 nei supplementari. Cronaca e pagelle

Il Rende resiste fino al 120′ contro una delle squadre più forti della Serie C. Actis Goretta dal dischetto aveva risposto a Mercandella che nell’extra-time poi fa doppietta.

I  biancorossi escono sconfitti dal campo di Padova. I ragazzi di mister Brunello Trocini non sono riusciti ad effettuare l’impresa di passare il turno eliminatorio di Coppa Italia. Nonostante la sconfitta, in una partita non troppo esaltante, il Rende ha testimoniato la capacità di portare fino ai tempi supplementari una squadra nettamente superiore come il Padova. Per nulla intimoriti del vantaggio dei padroni di casa, Pambianchi e compagni hanno macinato gioco arrivando al pareggio. Poi la rete di Mercandella ha deciso il match.

CRONACA. Il Rende scende sul terreno di Padova il classico 3-5-2 di marca Trocini. Il neo difensore Pambianchi guida la difesa con Sanzone e Marchio. A centrocampo agiscono i nuovi Laaribi, Rossini, Blaze, insieme ad i confermati della scorsa stagione Viteritti e Gigliotti. In avanti coppia Vivacqua-Actis Goretta. In panchina il neo Ricciardo. Il Padova risponde con il 4-3-1-2. Mercandella e Capello guidano l’attacco, mentre a centrocampo dietro il trequartista Candido, giocano Pulzetti, De Risio e Mandorlini.

La partita. Il Padova parte a razzo e subito, dopo 3 giri di lancette, passa in vantaggio. Fa tutto Madonna che libera Mercandella davanti a De Brasi per il vantaggio. I ragazzi di Trocini non si intimoriscono e, senza constatare la superiorità tecnica della squadra di casa, si lancia in avanti. Dapprima Laaribi (suo il primo corner dei biancorossi) e poi Actis Goretta, bravo Bindi ad intervenire. Risposta immediata del Padova al 17′ con Madonna che lambisce la traversa. Il Padova con Capello centra il raddoppio, ma il signor Perotti fischia decretando la posizione di fuorigioco. Nell’occasione, grande lavoro di Pulzetti che spara dal limite. De Brasi respinge corto e Capello a due passi insacca. Sembra un monologo per la squadra di Bisoli, ma i calabresi alzano la testa e ritornano in gioco. Al 34′ Actis Goretta viene steso in area di rigore. Guadagnato il penalty, lo stesso argentino dagli undici metri batte Bindi. 

La ripresa è contrassegnata da un’andatura blanda. Nulla da annotare di particolare sulla cronaca della partita se non una timida occasione per Denny Gigliotti. Dunque si arriva ai tempi supplementari. Nel primo le squadre, troppo impantanate, non riescono a prendere l’iniziativa e decidere il match. Tutto cambia nel secondo tempo supplementare. I padroni di casa riescono a realizzare il punto decisivo per la vittoria. Al 4′ Chinellato fa da sponda per il solito Mercandella che batte De Brasi. Col Brescia giocheranno i biancoscudati. (Giulio Cava)

Il tabellino:
PADOVA (4-3-1-2): Bindi 6; Madonna 6, Ravanelli 6.5, Russo 6, Cappelletti 6; Mandorlini 6.5, De Risio 5.5 (28′ st Serena 6.5), Pulzetti 6.5; Candido 6 (45′ st Mazzocco 5.5); Marcandella 7.5, Capello 5.5 (15′ st Chinellato 6.5). A disp.: Merelli, Sbraga, Scevola, Chajari, Cisco, Boscolo Bisto, Burigana. All.: Bisoli 5.5
RENDE (3-5-2): De Brasi 6.5; Sanzone 5.5, Pambianchi 6, Marchio 5.5; Viteritti 6 (8′ sts Otranto Godano sv), Gigliotti 6 (42′ st Boscaglia 6), Laaribi 6, Rossini 6.5, Blaze 6; Vivacqua 6, Actis Goretta 6.5 (31′ st Ricciardo 5). A disp.: Forte, Coppola, Germinio, Piromallo. All.: Trocini 6.5
ARBITRO: Perotti di Legnano
MARCATORI: 3′ pt Marcandella (P),  34′ pt Actis Goretta (R, rig.), 4’ sts Marcandella (P)
NOTE: Spettatori paganti 1336 con sparuta rappresentanza ospite. Ammoniti: De Risio (P), Mandorlini (P), Laaribi (R). Angoli: 4-3 per il Padova. Recupero: 1′ pt – 3′ st – 1′ pts – 1′ sts

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina