Tutte 728×90
Tutte 728×90

FRONTIERA | Estorsione mafiosa, Calabria lascia il carcere dopo un anno

FRONTIERA | Estorsione mafiosa, Calabria lascia il carcere dopo un anno

Si è rivolto al tribunale della Libertà di Catanzaro per chiedere la scarcerazione Giuseppe Calabria, uno degli indagati dell’operazione “Frontiera” che oltre un anno assicurò alla giustizia presunti esponenti della cosca Muto di Cetraro, accusati a vario titolo di associazione mafiosa, estorsione, rapina, usura e traffico di stupefacenti. 

Oggi il Tdl di Catanzaro ha deciso sul ricorso presentato dagli avvocati Giorgia Greco e Giuseppe Bruno, difensori di Calabria ottenendo la misura cautelare degli arresti domiciliari dopo un anno di carcere.

Calabria, in concorso morale e materiale, con Gianluca Arlia e Pietro Calabria, è accusato di aver costretto un uomo, con minacce gravi anche di morte, a consegnare capitali in esecuzione del mutuo contratto a tasso usuraio. (a. a.)

Related posts