Tutte 728×90
Tutte 728×90

Isa Grassano presenta il suo libro alle Terme Luigiane

Isa Grassano presenta il suo libro alle Terme Luigiane

“Forse non tutti sanno che in Italia……”, è il titolo di un libro di Isa Grassano, pubblicato da Newton Compton, che sarà presentato martedì 8 agosto, alle ore 21,00, presso il Parco Termale “Acquaviva” delle Terme Luigiane.

Spesso s’ignora la bellezza di un sito storico, archeologico e naturale, la bellezza insita in un luogo vicino casa, la cui magia non viene colta pur passandoci vicino più volte al giorno. A coniugare le varie bellezze italiane ci ha pensato appunto Isa Grassano, esperta di turismo e collaboratrice per testate femminili e di viaggi. L’iniziativa, organizzata dalle Terme Luigiane, con il patrocinio del Circolo della Stampa “Maria Rosaria Sessa”, vedrà come relatori, presente l’autrice: Sonia Ferrari, docente di marketing turistico presso l’Università della Calabria; Alessia Cipolla, una giovane Blogger di origine calabrese che lavora a Perugia; Monica Perri, responsabile dell’ufficio stampa dell’Unindustria cosentina e componente del direttivo del Circolo della Stampa “Maria Rosaria Sessa”, che svolgerà pure la funzione di moderatrice. Un viaggio da Nord a Sud attraverso lo stivale, tra piccoli e grandi tesori nascosti. Perché accanto a ciò che è noto, visto, vissuto, ogni regione nasconde qualcosa di insolito, curioso, misterioso, al di fuori dei percorsi standard e dei luoghi convenzionali.
Il libro raccoglie e si sviluppa su 150 capitoli che spaziano su tutti i campi. Si scopre che Seborga, nell’entroterra ligure, tra Ospedaletti e Bordighera, è un “Principato Libero e Sovrano” e non fa parte della Repubblica (batte moneta propria, ha una sua bandiera, un suo stemma, un inno nazionale, un corpo di guardie). Ancora che a Cefalù, in Sicilia, c’è un ritratto di un uomo che ha lo stesso sorriso enigmatico della Gioconda, conservata al Louvre di Parigi. Un Ritratto d’ignoto – dipinto da Antonello da Messina tra il 1465 e il 1472, conservato nel Museo Mandralisca. O che a Roncegno Terme, in Valsugana provincia di Trento, gli spaventapasseri non si trovano nei campi come consuetudine ma in un museo. Ci sono capitoli a tema religiosi, come Lanciano e il primo miracolo Eucaristico o la scala santa di Campli (entrambe in Abruzzo), Castelpetroso in Molise che è una piccola Lourdes.
Dando spazio anche alla gastronomia si scopre che il mallegato di San Miniato (Pi), a base di sangue di maiale, è un retaggio della norcineria medievale, che in Sicilia si possono assaggiare piatti ispirati ai ricettari di Apicio, il primo gastronomo della storia.
Per finire con la Calabria che si vede protagonista con ben 7 capitoli: da Capo Vaticano con l’indovina Manto, alla Certosa di Serra San Bruno ch’era un Refugium Peccatorum, passando per i giganti della Sila e l’antica Scolacium. Particolarmente atteso è il capitolo dedicato a Guardia Piemontese, borgo che ancora risente delle origini valdesi; e alle Terme Luigiane, tra le terme più antiche elogiate già da Plinio il Vecchio.
Sul libro, sui capitoli dedicati alla Calabria e alle Terme Luigiane, ne sapremo di più con la manifestazione culturale appositamente organizzata per la presentazione di questo importante lavoro editoriale.





———————————————————–
Per segnalare eventi, concerti, sagre, appuntamenti estivi in genere e inviare comunicati stampa a COSENZA CHANNEL si può contattare l’indirizzo email redazionecronacacosenzachannel @ gmail.com

Related posts