Tutte 728×90
Tutte 728×90

Franza risponde all’Acri: «No al fango su di me, come si fa a parlare di moralità?»

Franza risponde all’Acri: «No al fango su di me, come si fa a parlare di moralità?»

Il portiere sposerà il progetto del tecnico Alessandro Pellicori e della Palmese. Franza risponde però alle due accuse lanciategli dalla società dell’Acri.

Il comunicato diramato dall’Acri   (che nel frattempo ha preso Andreoli), non è passato inosservato, anzi. Ha fatto discutere ed ha colpito anche il diretto interessato. Nunzio Franza, portiere classe 1993 di grande affidabilità e rendimento per la categoria, non ci sta ed ha inteso rispondere alle nostre domande, spiegando la situazione ed esponendo il proprio punto di vista.

Franza, il suo passaggio alla Palmese ha scatenato un vespaio. Perché?
«Innanzitutto fatemi sottolineare che attualmente ancora non sono della Palmese, ma se dovessi diventarlo non sarà di certo per una questione economica. Sono del parere che la mia carriera possa compiere un salto di qualità in una categoria superiore».

L’Acri sostiene che lei abbia già incassato un anticipo, è vero?
«Questo è assolutamente falso. Ci sono testimoni che possono confermare quanto dico: non ho preso anticipi di alcun tipo, anzi avanzo ancora dei compensi relativi alla scorsa stagione. Inoltre non mi sono impossessato del kit della società: a che pro avrei dovuto farlo? Detto ciò, non mi aspettavo la nota della società nei confronti di un ragazzo che si è comportato sempre bene nonostante quanto accaduto nella scorsa stagione. Con tutto lo staff tecnico siamo arrivati fino alla fine, sudando la maglia senza percepire quanto pattuito all’inizio dell’avventura. Non possono venire a parlare di moralità a me e ai miei vecchi compagni proprio per questo».

Cosa l’ha spinta a cambiare idea, a lasciare l’Acri e a sposare un altro progetto?
«Io sarò sempre debitore verso la città e anche verso una società che è cambiata dopo che l’anno scorso non ci ha fatto stare bene. In fondo mi hanno dato fiducia e per me contava molto. La scelta è maturata grazie al tecnico Alessandro Pellicori, che mi sta dando la possibilità di sostenere un ritiro con una compagine di Serie D. Spero che anche il campionato possa vedermi protagonista con lui perché nella vita si deve sempre migliorare ed io mi auguro di farlo in questo modo». (Antonio Clausi)

Related posts