Tutte 728×90
Tutte 728×90

Chiusura del Cannavino, protesta il sindaco di Spezzano Sila

Chiusura del Cannavino, protesta il sindaco di Spezzano Sila

Salvatore Monaco alza la voce: «La ex 107 è in sicurezza, non si capisco le ragioni per le quali ancora il nostro comune debba rimanere isolato e le attività commerciali debbano subire forti ripercussioni».

A Seguito della chiusura del viadotto Cannavino, l’ANAS ha piazzato due blocchi sulla SS 107, uno all’altezza del cimitero di Cosenza ed uno in zona Pietramoni. A seguito delle rimostranze delle amministrazioni, Anas aveva assicurato che sarebbero stati rimossi soprattutto in vista del traffico sostenuto di Ferragosto.

Il Sindaco di Spezzano Sila Monaco aveva più volte chiarito ad Anas e Prefettura che quei blocchi avevano già arrecato ingenti danni economici alle attività commerciali adiacenti alla statale. Purtroppo i blocchi ancora sussistono e la protesta ora è vigorosa. «Le nostre richieste e le esortazioni ad intervenire non hanno avuto l’esito sperato – afferma il primo cittadino – quindi ci vediamo costretti ad alzare i torni e adire, se necessario, alle vie legali. A seguito delle numerose missive inviate dal comune di Spezzano, nonché delle proteste fatte in Prefettura in merito al mantenimento della segnaletica in contrada Petramoni e nei pressi del cimitero di Cosenza, alle quali non abbiamo ricevuto risposta, abbiamo richiesto un incontro urgente al fine di consentire il normale transito del traffico veicolare sulla statale 107 nel tratto del centro abitato».

«Inoltre – continua la nota di Monaco – Non si capisco le ragioni per le quali ancora il nostro comune debba rimanere isolato e le attività commerciali debbano subire forti ripercussioni, vista anche la messa in sicurezza della ex 107. Abbiamo infine, dato mandato ai legali di mettere in atto tutte le azioni necessarie al fine di tutelare gli imprenditori e le attività del nostro territorio».

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it