Serie C

Giudice Sportivo: mano pesante su Reggina e Catanzaro dopo la rissa

I protagonisti della zuffa del Granillo pagano caro il loro comportamento. Anche Di Piazza del Lecce stangato: quattro giornate di squalifica!

Il Giudice Sportivo Sostituto Avv. Cosimo Taiuti, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nelle sedute del 4 e 5 Settembre 2017 ha adottato le deliberazioni che di seguito integralmente si riportano:

AMMENDE SOCIETA’:
3000 euro REGGINA perché persona non identificata, ma riconducibile alla società, non inserita in distinta, al rientro negli spogliatoi alla fine del primo tempo, profferiva espressioni minacciose nei confronti di un giocatore della squadra avversaria, innescando una breve rissa; perché persona riconducibile alla società e inserita in distinta ma priva di tesseramento e di autorizzazione all’accesso in campo al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società (espulso); perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere alcuni petardi nel proprio settore, senza conseguenze (r.proc.fed.).
2000 euro CATANZARO perché propri sostenitori, in campo avverso, introducevano e facevano esplodere alcuni petardi nel proprio settore; gli stessi introducevano, accendevano e lanciavano un fumogeno nel recinto di gioco e uno sul terreno di gioco, il tutto senza conseguenze (r.proc.fed.).
2000 euro LECCE per aver introdotto ed esposto, per alcuni minuti, uno striscione non autorizzato con scritte contro le forze dell’ordine; gli stessi introducevano e accendevano alcuni bengala, tre dei quali venivano lanciati nel recinto di gioco, senza conseguenze (r.proc.fed.).
500 euro CASERTANA per aver causato un’interruzione del gioco a causa dell’attivazione dell’impianto di irrigazione.

DIRIGENTI:
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 3 OTTOBRE 2017 PER
GRECO
VINCENZO (REGGINA) perché, al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società; perché si rivolgeva a un Delegato di Lega Pro strattonandolo e minacciandolo più volte (r. proc.f ed., espulso).

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 19 SETTEMBRE 2017 PER
BASILE SALVATORE (REGGINA)
perché, al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società (espulso).
ZUDDAS VALERIO (REGGINA) perché, al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società (espulso).

MASSAGGIATORE:
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE
ASSUMMA GIUSEPPE FABIO (REGGINA) perché alla fine del primo tempo, al rientro negli spogliatoi, partecipava a una rissa con alcuni tesserati della squadra avversaria; perché, al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società (espulso, r. proc.fed.).

ALLENATORI: 
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
PASTORE
PASQUALE (CATANZARO) perché, al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società (espulso).
TALOTA GIUSEPPE (CATANZARO) perché, al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società (espulso).

CALCIATORI:
SQUALIFICA PER QUATTRO GARE EFFETTIVE
DI PIAZZA
MATTEO (LECCE) per aver colpito un avversario con una manata al volto con il pallone non a distanza di gioco; dopo l’espulsione andava incontro all’arbitro afferrandolo per un braccio.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
MARCHETTI
DOMENICO (CATANZARO) per aver colpito un avversario durante un’azione di gioco.

 

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina