Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, uccise la figlia di sette mesi: assolta per infermità mentale

Cosenza, uccise la figlia di sette mesi: assolta per infermità mentale

E’ stata assolta nel primo pomeriggio di oggi Giovanna Leonetti per totale infermità mentale nel momento in cui uccise sua figlia Marianna che all’epoca dei fatti aveva sette mesi. La sentenza è stata emessa dal gup di Cosenza Giuseppe Greco.

La procura di Cosenza, rappresentata in udienza dal pubblico ministero Domenico Frascino, aveva richiesto 8 anni di carcere visto il rito abbreviato. Oggi le parti processuali avevano discusso le rispettive perizie di parte e quella ordinata dal giudice che ai fini del giudizio è risultata decisiva per il destino della mamma della piccola Marianna. In particolare, i periti Sartori e Petrini avevano concluso per la totale incapacità senza pericolosità sociale, mentre il consulente della pubblica accusa, Mastronardi riteneva che la biologa, fortemente depressa dopo il parto, fosse parzialmente capace di intendere e di volere nella consumazione dell’atto omicidiario.

Giovanna Leonetti fino a stamattina si trovava in una comunità di Putignano. Toccherà ora alla famiglia decidere se continuare le cure in Puglia o spostarla in un’altra struttura. Da oggi è una persona libera. La Leonetti è difesa dagli avvocati Marcello Manna e Pierluigi Pugliese. (Antonio Alizzi)

 

Related posts