Rende Calcio

Al Lecce basta Mancosu. Rende ko, ma con onore (1-0)

I salentini sbrigano la pratica solo nella ripresa. Per gli uomini di Trocini buona fase difensiva per l’intero arco del match. Ecco il tabellino e le pagelle.

Bruno Trocini conferma i cambi previsti prima della partita. In difesa, non recuperato il capitano Pambianchi, a causa di un affaticamento muscolare, gioca Paride Marchio nel reparto insieme a Sanzone e Porcaro. Sulla fascia a centrocampo torna titolare Viteritti (sulla sinistra Blaze) e nel mezzo Gigliotti, Laaribi e Rossini. In avanti Vivacqua, al posto di Ricciardo, e Actis Goretta. Il Lecce, guidato dalla coppia Maragliulo e Morello risponde con il 4-3-3: in avanti Pacilli, Caturano e Torromino. Arrigoni nel punto nevralgico del gioco salentino con l’ausilio di Armellino e Mancosu.

CRONACA. Primo tempo nettamente dominato dal Lecce, con la squadra biancorossa impegnata a erigere un muro difendendo, anche, con un certo ordine, nonostante la stazza tecnica dell’avversario. Il muro eretto da Trocini, grazie alla densità edificata dal 3-5-2, rende difficile la manovra leccese. La prima azione avviene dopo 4 giri di orologio: Torromino va in azione con una belle estetica sforbiciata che, tuttavia, non sortisce particolari effetti rilevanti dalle zone di Forte.

Per rivedere un’incursione salentina occorre aggiornare la cronaca al minuto 17: Mancosu in area devia in porta un pallone, ma Forte è attento e respinge in angolo. E’ la principale azione avanzata della truppa biancorossa. La squadra guidata da Maragliulo crea una fitta rete di passaggi, ma fatica ad incunearsi fra le linee calabresi. Intanto, i ragazzi di Trocini si rendono pericolosi. Al 20° Actis Goretta prova la botta di contro balzo con il pallone che termina fuori di poco. Al 36° Franco Lepore spara un bolide dalla lontana, ma Forte e pronto e in tuffo manda fuori.

L’attaccante argentino biancorosso in avvio di ripresa ha ritentato il colpo: al 2° st, questa volta di testa, ma la palla è terminata nuovamente fuori lo specchio di porta. Non è l’unico acuto, dopo 180 secondi tocca a Rossini con una girata a sfiorare il vantaggio.

Le due azioni sopra elencate rappresentano gli unici tentavi di marca rendese nel rendersi tangibilmente pericolosi. Tenere il passo all’atletismo e alla qualità dell’undici giallorosso non era semplice. Infatti, dopo questi due lampi la squadra del Campagnano accusa i primi segni di stanchezza che infieriscono sulla compattezza e sull’ordine difensivo. Al 13° il primo squillo (e preludio al gol) lo suona Torromino, bravo Forte a respingere.

La rete decisiva avviene al 19°. Torromino da calcio d’angolo imbecca in area Mancosu che di testa vince Forte. Sul finire di partita compie un ulteriore prodezza Forte che vola sul tiro ravvicinato di Caturano. (Giulio Cava)

Il tabellino:

LECCE (4-3-3): Perucchini 6; Lepore 6, Cosenza6, Drudi6 (dal 27′ s.t. Marino), Di Matteo6,5; Ermellino 6, Arrigoni 6 (dal 34’ p.t. Costa Ferreira7) Mancosu7; Pacilli6,5 (dal 27′ s.t. Tsonev s.v.), Caturano5, Torromino5,5 (Chironi, Vicino, Riccardi, Valeri, Marino, Lezzi, Ciancio, Gambardella, Costa Ferreira, Megelaitis, Tsonev Dubickas). All. Maragliulo.

RENDE (3-5-2) Forte7; Sanzone5,5, Porcaro6, Marchio6; Viteritti6,5 (dal 32′ s.t. Felleca s.v.), Gigliotti6,5, Laaribi 5,5, Rossini 5 (dal 27′ s.t. Modic A. 6), Blaze5,5 ; Actis Goretta 5, Vivacqua 5. (De Brasi, Pambianchi, Boscaglia, Piromallo, Cassalia, Germinio, Coppola, Godano, Calvanese, Modic M.). All. Trocini 6

ARBITRO: Zufferli di Udine

MARCATORE: 14′ st Mancosu

NOTE: paganti 1405, abbonati 6649, spettatori totali 8054, ammoniti Forte, Armellino e Tsonev, angoli 6-5, recupero 1′ p.t., 4′ s.t.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina