Tutte 728×90
Tutte 728×90

Vincere per continuare a stupire. Il Siracusa ci crede

Vincere per continuare a stupire. Il Siracusa ci crede

La squadra aretusea è reduce da due vittorie consecutive e martedì avrà il recupero contro la Fidelis Andria. Bianco è alla prima panchina in carriera tra i “grandi” dopo gli anni da secondo nella Primavera del Sassuolo.

 

Un ottimo stato di forma della squadra, un ambiente caldo ed un entusiasmo dilagante. Saranno questi i primi tre ostacoli che dovrà superare il Cosenza nell’insidiosissima trasferta di Siracusa. La squadra siciliana è reduce da due vittorie consecutive (Rende e Racing Fondi) ed ha una partita da recuperare martedì (in casa contro la Fidelis Andria). I sei punti raccolti, hanno issato gli aretusei nelle parti nobili della classifica ed il doppio turno casalingo nel giro di 4 giorni, non fa altro che caricare maggiormente un ambiente già di per se, sempre molto caloroso. Il lavoro di mister Paolo Bianco è stato finora ottimo. L’ex allenatore in Seconda della Primavera del Sassuolo, alla prima esperienza tra i “grandi” dopo la buona carriera da difensore, ha continuato alla grande il lavoro iniziato da Andrea Sottil (nel frattempo finito al Livorno) che già l’anno scorso concluse la stagione con uno strepitoso 6° posto con conseguente qualificazione ai play-off. La squadra è però profondamente cambiata. Sono arrivati diversi nuovi calciatori a partire dal portiere Tomei, che contro il Cosenza ha vissuto già due serate indimenticabili negli scorsi play-off, visto ch’era lui il n.1 del Pordenone. Con lui tra gli altri ecco l’esterno Sandomenico (per anni inseguito dal Cosenza in sede di calcio mercato), il centrocampista Toscano in prestito dal Palermo e l’attaccante Scardina, di ritorno a Siracusa dopo esser stato messo sotto contratto dalla Pro Vercelli.

Per quel che riguarda la formazione, mister Bianco giocherà con il 4-2-3-1. Saranno assenti gli infortunati De Vito e Mangiacasale. In porta ci sarà Tomei. In difesa i due esterni saranno Daffara o Liotti a destra e Parisi a sinistra Mentre i due centrali dovrebbero essere Turati e Parisi. A centrocampo Spinelli e Palermo davanti la difesa. I tre trequartisti: Sandomenico a destra, Catania al centro e Mazzocchi a sinistra. La punta dovrebbe essere Scardina. (Alessandro Storino)

SIRACUSA (4-2-3-1): Tomei; Daffara, Magnani, Turati,Parisi; Palermo, Spinelli; Sandomenico, Catania, Mazzocchi; Scardina. A disposizione: D’Alessandro, Mucciante, Liotti, Punzi, Di Grazia, Vicaroni, Giordano, Martinez, Grillo, Bernardo, Plescia, Mancino, Toscano. Allenatore: Bianco

 

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it