Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, il consigliere Spadafora: «A Portapiana sarà rimosso il senso unico alternato»

Cosenza, il consigliere Spadafora: «A Portapiana sarà rimosso il senso unico alternato»

Tornerà presto alla normalità la viabilità sul tratto della ex statale 19 – che collega Cosenza alla frazione di Donnici – interessato in questi mesi da una vistosa crepa formatasi nel muro di contenimento adiacente il Conservatorio di musica “Stanislao Giacomantonio”.

Una situazione di forte disagio per i residenti e anche per quanti coloro quotidianamente percorrono un’arteria importante che collega la città con i vicini comuni di Aprigliano, Cellara e Piane Crati e che ha comportato la regolarizzazione del senso unico alternato con la conseguente e necessaria istituzione di un impianto semaforico.

Una notizia che il consigliere di maggioranza del Gruppo Misto del Comune di Cosenza Francesco Spadafora annuncia con grande soddisfazione.

«A breve – dichiara Spadafora- restituiremo ai residenti del popoloso quartiere di Portapiana – grazie al completamento dei lavori di messa in sicurezza della facciata pericolante- la piena fruizione del tratto di strada».

Un impegno assunto dagli assessori comunali Francesco Caruso e Carmine Vizza – rispettivamente con delega ai Lavori Pubblici e Protezione Civile- che troverà nelle prossime settimane immediato compimento. Non poche sono state infatti le difficoltà che in questi otto mesi hanno riguardato la zona interessata dall’impianto semaforico.

«Entrambi gli assessorati – prosegue Spadafora- sebbene l’intervento definitivo richieda ancora del tempo – hanno fin da subito accolto l’appello del sottoscritto al fine di attuare un provvedimento urgente per far fronte alla disagevole situazione che ha interessato il quartiere.  Nello specifico, l’intervento – progettato dal dirigente del Settore Infrastrutture, Francesco Converso, – preposto a garantire il doppio senso di circolazione e il transito in sicurezza degli utenti,  è stato quello di puntellare il manufatto che, in più punti, evidenziava evidenti lesioni e cedimenti».

«Tra poco tempo – conclude Spadafora –  con l’ultimazione dei lavori di messa in sicurezza restituiamo ai cittadini la fruibilità piena di una importante arteria di collegamento. Le difficoltà burocratiche – purtroppo – sono una triste realtà che non impediscono però all’amministrazione comunale di Cosenza di mettere in campo ogni sforzo possibile per rafforzare – in questo caso- l’impegno nella definitiva messa in sicurezza del muro che, giova ricordare, non risulta prettamente di competenza comunale».

Related posts