Tutte 728×90
Tutte 728×90

“Uccello” torna libero dopo aver ottenuto due assoluzioni

“Uccello” torna libero dopo aver ottenuto due assoluzioni

Era sotto processo per violazione della sorveglianza speciale e per il reato di stalking e in entrambi i casi Salvatore Iaccino, conosciuto nel mondo ultrà e non come “Uccello”, è stato assolto per incapacità di intendere e di volere al momento dei fatti contestati dalla procura di Cosenza.

Oggi un altro successo legale per Iaccino che ottiene la libertà grazie soprattutto al lavoro svolto dagli avvocati Angelo Nicotera e Maurizio Nucci che dopo le due assoluzioni ottenute, si erano rivolti al magistrato di sorveglianza del tribunale di Cosenza, la dottoressa Lucente, affinché Iaccino potesse uscire definitivamente da “Villa degli Oleandri”.

Decisione, quella della remissione in libertà, arrivata anche perché nel corso delle ultime udienze del processo per violazione della sorveglianza speciale, lo psichiatra Domenico Buccomino aveva fatto rilevare l’attuale condizione di non pericolosità sociale di “Uccello”, al quale si è aggiunta la sentenza del giudice monocratico Manuela Gallo che ne aveva ordinato l’immediata uscita dalla casa di cura in cui era posto per far rientro nella propria abitazione insieme a sua madre.

Il magistrato di sorveglianza ha disposto una serie di prescrizioni che Iaccino dovrà rispettare altrimenti saranno revocate e quindi la sua posizione tornerà di nuovo in discussione.

Gli avvocati Nicotera e Nucci, infine, nei prossimi giorni lanceranno un appello alla città e alle istituzioni, chiedendo di dare un’altra possibilità lavorativa a Iaccino nel tentativo di evitare nuove situazioni negative che finora hanno limitato la libertà personale di “Uccello”. (Antonio Alizzi)

Related posts