Tutte 728×90
Tutte 728×90

Calcio amaotoriale, in quattro a punteggio pieno nel torneo di SerieA8

Calcio amaotoriale, in quattro a punteggio pieno nel torneo di SerieA8

La seconda giornata della SerieA8 ha visto le nette affermazioni del Napoli (7-1 con l’Inter) e del Genoa (6-0 con il Cagliari). Ancora a secco di punti quattro formazioni.

Termina la seconda giornata del serieA8 con quattro squadre a punteggio pieno, casualità vuole che la Lazio vince ancora col medesimo risultato 4-0 ai danni di un Torino generoso ma che si piega al cospetto di una squadra che nella prima parte del campionato sembra compatta e con grande carattere. Altra nota particolare da sottolineare la vittoria ancora di misura di una Spal che risulta essere una piacevole sorpresa del campionato, contro il Verona dimostra di saper stringere i denti nella prima parte della gara dove i gialloblù si dimostrano pericolosi ma l’estremo difensore Rossi sigilla la porta biancoazzurra in un paio di occasioni. Non passa molto e passa i vantaggio la Spal per poi raddoppiare pochi attimi dopo, ma il Verona c’è non molla e riesce a pareggiare in poco tempo la gara, ma dopo il 2-2 si addormenta la gara, e la Spal con un guizzo vincente a pochi minuti dal termine si aggiudica i 3 punti volando al primo posto in classifica insieme alla Lazio e alla Roma che batte a sorpresa il blasonato Bologna di capitan Scibetta.

Primo tempo equilibrato con il Bologna che si porta in vantaggio al 13′ ma allo scadere della prima frazione si fa agguantare dai romani, nel secondo tempo partita molto bella da vedere e a ritmi alti e la Roma riesce a passare in vantaggio e portarsi sul 3-1 ribaltando pronostici e bilancia della gara, i rossoblù accorciano ma non hanno il tempo necessario per pareggiare perché l’arbitro detta il triplice fischio e manda tutti negli spogliatoi.

Numeri da record del Napoli che segna 12 reti in 2 gare. Stavoltasul patibolo partenopeo finisce l’Inter che nel primo tempo incassa 6 reti con un Leonetti scatenato ed in grandissima forma che si aggiudica la palma di man of the match, Inter che più volte tenta la reazione d’orgoglio e riesce a segnare una rete, ma nel secondo tempo le squadre hanno poco da dire ad una gara incanalata nei binari della stazione dipinta di colore azzurro.

Parità e agonismo su livelli poco oltre il limite, tra Fiorentina e Sampdoria con molto nervosismo e pochi fraseggi. Viola e blucerchiati che prendono le misure e cercano l’affondo ma non lo trovano nella prima frazione: nella ripresa inizia lo show, dove passa prima la Fiorentina con una splendida rete di Cordó M. al 4′ e poi la Samp ribalta la gara siglando due reti al 12′ e 23′ con Mandarino. Pronti a festeggiare dopo che l’arbitro concede 1′ di recupero i blucerchiati, la doccia fredda che non ti aspetti con la rete su punizione dalla lunghissima distanza di Prete R. Che pareggia l’incontro e vede istantaneamente indicare la strada degli spogliatoi al direttore di gara con il triplice fischio.

Altra tegola per gli uomini di mister Russo che perdono contro un Genoa scatenato e in splendida forma. Ciccio Modesto, Pippo Barletta & c. Sotto la solerte guida di mister Nardi regalano gioco di categoria superiore ma trovano un cliente scomodo nel primo tempo. Il Cagliari gioca bene e impensierisce in piu occasioni il portiere avversario che si fa trovare pronto. Il Genoa con il minimo sforzo e il massimo risultato sigla verso la fine del primo tempo l’1-0 e attende l’avversario che tenta nuovamente la via del goal che non arriva e ne approfitta il Grifone che con un contropiede firma il 2-0 allo scadere. Secondo tempo con gli isolani che perdono colpi dopo l’energia sprecata nella prima frazione, cercano di sfruttare tutte le sostituzioni, ma con il Genoa che gioca un calcio ordinato e di buona qualità, nulla si può su un cinismo estremo nel far goal, termina 6-0.

Degno di nota lo scambio di abbracci e sportività tra le due panchine e in campo durante il corso della gara. Crotone e Sassuolo giocano sul filo del rasoio e con ritmi alti, la gara sino a metà secondo tempo è inchiodata sullo 0-0 con molte occasioni per entrambi le compagini, ma cambia le carte in tavola l’espulsione, per doppia ammonizione, di Ciccone del Sassuolo, qui il Crotone prende coraggio e siglia al 18º e al 23º un 2-0 che vale 3 punti in classifica.

Risultati dopo 2° giornata
Cagliari-Genoa 0-6; Inter-Napoli 1-7;  Crotone-Sassuolo 2-0; Bologna-Roma 2-3; Fiorentina-Sampdoria 2-2; Lazio-Torino 4-0; Spal-Verona 3-2

Classifica:
Napoli, Lazio, Spal e Roma 6; Crotone e Fiorentina 4; Bologna e Genoa 3; Torino e Sampdoria 1; Inter, Verona, Sassuolo e Cagliari 0

Related posts