Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, 12 gol all’Amantea. Saracco spera in una maglia

Cosenza, 12 gol all’Amantea. Saracco spera in una maglia

Braglia ha mandato in campo due formazioni differenti, ma entrambe basate sul 4-3-1-2. L’unico assente era Caccavallo, nella ripresa a segno anche il baby Sueva.

Sono stati dodici i gol messi a segno dal Cosenza nel match con l’Amantea, formazione di Eccellenza affrontata nel pomeriggio sul sintetico della Popilbianco. Come sua consuetudine, Braglia ha fornito diverse indicazioni sull’undici che sabato pomeriggio potrebbe scendere in campo contro il Bisceglie.

A centrocampo il trainer toscano ha diversi dubbi. Come spiegato ieri sera anche Statella è entrato in concorrenza con Calamai e Trovato per l’ultima casacca disponibile. Nel primo tempo è toccato al ragazzo scuola Fiorentina giostrare con Loviso e Bruccini, mentre nella ripresa l’ultimo capocannoniere dei Lupi ha giocato con Palmiero e Calamai. L’impressione è che servirà la rifinitura per sciogliere i dubbi residui.

Tra i pali dovrebbe scoccare l’ora di Saracco perché anche oggi è stato provato con la formazione titolare. Parina non ha convinto nelle prime nove giornate e potrebbe clamorosamente finire in panchina per far posto al compagno. In difesa Corsi e D’Orazio dovrebbero trovare spazio, almeno basandoci sulle indicazioni raccolte pomeriggio: entrambi hanno giostrato ai lati di Idda e Pasqualoni, sostituiti poi nella ripresa da Dermaku e dal giovane Pansera. In attacco, invece, Mungo a sostegno di Baclet e Mendicino.

Per ciò che concerne le marcature, hanno trovato gloria Tutino (tripletta), Liguori (doppietta) e Sueva (doppietta), Stranges, Baclet, Mungo, D’Orazio e Loviso. Proprio il regista rossoblù è stato costretto a lasciare il campo dopo uno scontro di gioco. E’ ricomparso poco dopo con una vistosa fasciatura. Assente Caccavallo, si è allenato a parte Pascali. Domani seduta unica pomeridiana prevista per le ore 14.30 sempre alla Popilbianco.

Related posts