Tutte 728×90
Tutte 728×90

E’ il Cosenza che piace ai tifosi. Loviso-Mungo, Bisceglie ko (2-1)

E’ il Cosenza che piace ai tifosi. Loviso-Mungo, Bisceglie ko (2-1)

Apre dal dischetto Loviso, poi il Bisceglie fa 1-1 con una zuccata di Petta. Nella ripresa Mungo regala tre punti d’oro al Cosenza e lo rilancia in classifica.

Torna al successo il Cosenza e lo fa strappando, finalmente, gli applausi al suo pubblico. Il 2-1 rifilato al Bisceglie ha quasi il sapore di una liberazione perché giunto comunque a margine di una gara tirata e in bilico fino alla fine. Loviso dal dischetto e Mungo hanno dato ossigeno e reso inutile la zuccata di Petta.

E’ 4-3-1-2 per il Cosenza, ma questo si sapeva già. Le novità sono rappresentate da Saracco tra i pali e dalla fiducia data da Braglia a Statella e Calamai a centrocampo: fuori a sorpresa Bruccini che non va neppure in panchina a causa di un infortunio al pari di Pascali. Le due settimane di lavoro si traducono in un undici che mira al rilancio del collettivo, ma anche dei singoli elementi. In difesa tocca a Dermaku e Idda, mentre davanti Mungo supporta Baclet e Mendicino. Zavettieri invece non rinuncia ad un modulo offensivo, non dà punti di riferimento e si affida ad un tridente longilineo.

Idda sbaglia subito un semplice disimpegno e permette all’ex Partipilo di calciare dalla distanza. Saracco con un volo plastico concede un corner e rompe il ghiaccio scrollandosi di dosso l’emozione per l’esordio stagionale. La risposta dei Lupi è una legnata di Statella dalla distanza che non centra la porta. Il vantaggio dei rossoblù arriva al 20’. D’Orazio serve in profondità Mungo che viene a contatto con Petta. L’arbitro indica il dischetto tra le proteste degli ospiti, ma Loviso spiazza Crispino e fa 1-0. Il match si addormenta, ma il Bisceglie sornione inizia a tessere le proprie trame. Al 32’, puntuale, trova il pareggio. E’ Petta, con una zuccata, a farsi perdonare dai suoi tifosi e a riportare in carreggiata i biancazzurri su azione di calcio piazzato. Poco prima del break è ancora Statella a provare il destro, stavolta rasoterra, ma non ha gli esiti sperati.

Nella ripresa il Cosenza parte col piede sull’acceleratore. Statella va via a Giron sulla destra e pennella una palla d’oro per la testa di Mendicino che sfiora il palo. I padroni di casa insistono e al 17’ raddoppiano. Statella d’esterno mette Mendicino davanti al pipelet avversario, ma cincischia. Per fortuna c’è Mungo che un tap-in serve caldo il 2-1. Fino alla fine qualche brivido da ambo le parti, ma roba da poco. Ciò che conta è il successo del Cosenza e una prospettiva diversa da quella di 14 giorni fa. (Antonello Greco).
CRONACA.
1′ Inizia il match. Cosenza in maglia rossoblù, Bisceglie in divisa bianca
5′ Ingenuità di Idda che si fa rubare palla al limite dell’area di rigore lasciando la sfera a Partipilo che fa partire un gran tiro ma saracco si rifugia in angolo. Dagli sviluppi del corner nulla di fatto
9′ Partipilo ci prova ancora dalla distanza ma Saracco blocca senza problemi
14′ Cosenza pericoloso con Statella che riceve palla da Baclet al limite e prova subito il tiro ma la sfera termina di poco a lato
15′ Corsi mette un palla al centro, Mendicino viene anticipato  e la palla termina in angolo. Dagli sviluppi del corner Baclet ci prova in rovesciata ma la sfera termina fuori
19′ Gooooool del Cosenza. Mungo viene atterrato in area di rigore e il direttore di gara concede il rigore. Dal dischetto si presenta Loviso che spiazza Crispino per il vantaggio dei Lupi
32′ Gol del Bisceglie. Punizione dalla trequarti in area di rigore, Petta svetta più in alto di tutti e con la complicità del palo batte Saracco
42′ Statella ci prova dal limite dell’area di rigore il suo tiro, però, viene bloccato a terra da Crispino
45′ Due minuti di recupero
45+1′ Punizione di Loviso dal limite ma la palla finisce sopra la traversa
45+2′ Termina il primo tempo con il risultato di parità
SECONDO TEMPO
1′ Inizia la ripresa con gli stessi uomini della prima frazione di gioco
2′ Il Cosenza prova subito a spingere. Statella va via sulla corsia di destra e mette al centro ma la difesa ospite allontana
4′ Statella va via ancora sulla corsia di destra mette al centro per Mendicino che colpisce di testa non riuscendo, però, a indirizzare correttamente la sfera in porta con il pallone che termina la sua corsa sul fondo
9′ Buona trama di gioco del Cosenza, la sfera arriva sulla destra a Statella che prova subito il cross ma la sfera viene deviata in angolo
10′ Primo cambio per il Bisceglie. Fuori Montinaro e dentro Jovanovic
17′ Goooooooool del Cosenza. Lancio di Statella per mendicino che davanti a Crispino serve Mungo per il vantaggio dei Lupi
24′ Secondo cambio per i pugliesi. Fuori Risolo e dentro Gabrielloni
32′ Angolo di Loviso, prima Mendicino e poi Statella impegnano Crispino che si rifugia in angolo. Dagli sviluppi del corner nulla di fatto
36′ Primo cambio per mister Braglia Fuori Dermaku e dentro  il giovane Pasqualoni che così fa il suo esordio
39′ Punizione dal limite di Vrdoljak, la palla termina di poco a latao
40′ Secondo cambio per i Lupi. Fuori Baclet e dentro Pinna
45′ Quattro minuti di recupero
45’+1′ Terzo cambio per i rossoblù. Dentro Trovato e Palmieri e fuori Loviso e Mungo
50′ Squadre negli spogliatoi, vince il Cosenza.

 

 

Il tabellino:

COSENZA (4-3-1-2): Saracco; Corsi, Dermaku (36’ st Pasqualoni), Idda, D’Orazio; Statella, Loviso (46’ st Trovato), Calamai; Mungo (47’ st Palmiero); Mendicino, Baclet (40’ st Pinna). A disp.: Perina, Boniotti, Stranges, Sueva, Liguori. All.: Braglia
BISCEGLIE (4-3-3): Crispino; Migliavacca, Petta, Jurkic, Giron; Risolo (24’ st Gabrielloni), Vdroljak, Lugo Martinez; Partipilo, Azzi, Montinaro (17’ pt Jovanovic). A disposizione: Alberga, Raucci, Toskic, D’Ancora, Vassallo, Delvino, Boijat, Alberga, Markic. All.: Zavettieri
ARBITRO: Schirru di Nichelino
MARCATORI: 20’ pt Loviso (C, rig), 32’ pt Petta (B), 17’ st Mungo (C)
NOTE: Spettatori totali 1702 con sparuta rappresentanza ospite. Incasso di 9.045 euro più la quota abbonati di 2.983 euro. Ammoniti: Balcet (C), Petta (B), Lugo Martinez (B); Angoli: 7-2; Recupero: 2’ pt – 4’+1’ st

Related posts