Tutte 728×90
Tutte 728×90

Longobucco, elezioni comunali valide. Ecco la sentenza del Tar Calabria

Longobucco, elezioni comunali valide. Ecco la sentenza del Tar Calabria

Con sentenza n. 1602 pubblicata il 26.10.2017 il TAR Calabria 1^ Sezione (Pres. Salomone, Relatore Tuccillo) accogliendo integralmente le tesi difensive svolte dagli avvocati Oreste ed Enrico Morcavallo, nell’interesse del Comune di Longobucco e dei consiglieri di maggioranza ha respinto il ricorso proposto dai consiglieri di minoranza, confermando la validità delle elezioni comunali.

I fatti. All’esito delle elezioni dell’11.6.2017 nel Comune di Longobucco, risultava eletto sindaco Giovanni Pirillo con la lista collegata con uno scarto di 24 voti nei confronti di Vincenzo Emanuele De Simone e della lista collegata.

Avverso le operazioni elettorali proponevano ricorso al TAR i consiglieri di minoranza, sostenendo che il risultato elettorale era viziato da diversi profili di illegittimità.

In particolare si contestava l’attribuzione di numerosi voti contenenti segni di riconoscimento e la divergenza in una sezione tra schede autenticate e schede residuate.

Si opponevano al ricorso il Comune, con l’avvocato Oreste Morcavallo ed i Consiglieri di maggioranza con l’avvocato Enrico Morcavallo, i quali sostenevano la piena regolarità delle elezioni ed in particolare rilevavano che le modalità di voto di un candidato con il solo cognome ed il nome puntato erano perfettamente ammissibili.

Inoltre, in merito alla sezione. n. 1, rilevavano che il divario tra schede scrutinate ed avanzate era da ascriversi ad un mero errore materiale irrilevante ai fini del risultato.

Il Tar accoglieva pienamente tali tesi respingendo il ricorso. «Esprimiamo particolare soddisfazione – hanno commentato gli avvocati Morcavallo – per l’esito del giudizio che conferma la piena validità dell’elezione del sindaco Pirillo e dei consiglieri di maggioranza e per i principi affermati in sentenza che privilegiano la volontà dell’elettore».

Related posts