Tutte 728×90
Tutte 728×90

Parisi contro De Angelis, che amarcord rossoblù in Primavera

Parisi contro De Angelis, che amarcord rossoblù in Primavera

Mercoledì si è giocata Bari-Crotone di Coppa Italia Primavera. Sulle rispettive panchine Parisi e De Angelis, due che hanno scritto la storia del Cosenza Calcio 1914.

Aniello Parisi contro Stefano De Angelis, con il Cosenza al centro. Tranquilli, nessuno screzio tra i due vecchi compagni di squadra, ma solo una partita di Primavera che li ha visti protagonisti sulle rispettive panchine. Hanno vinto i pugliesi ai calci di rigore, dopo che i tempi regolamentari erano terminati a reti inviolate.

Parisi per il secondo anno occupa quella del Crotone e, dopo una buona stagione e un Torneo di Viareggio disputato in modo elegante, ha iniziato a far parlare di sé. De Angelis, invece, è ripartito da Bari e sta andando ogni oltre rosea aspettativa al punto che i giornali pugliesi e le edizioni locali di Corriere dello Sport e Gazzetta dello Sport si sono interessate alle gesta della sua squadra. I Galletti sono primi con 12 punti dopo 6 giornate: nessuno lo avrebbe mai detto.

Mercoledì scorso hanno giocato contro in Coppa Italia, ma prima si sono intrattenuti a parlare per un po’. I due sono amici di lunga data, tanto che l’anno scorso quando De Angelis diventò tecnico del Cosenza, si scambiarono sensazioni e opinioni in occasione di un match tra vecchie glorie. Si è sempre sostenuto, infatti, che entrambi fossero destinati a vestire i panni di allenatore dei Lupi, stessa sensazione che oggi si ha di Roberto Occhiuzzi. De Angelis lo ha già fatto, in molti ha lasciato un buon ricordo e non è escluso che possa un giorno ripresentarsi dalla porta principale. Per Parisi, invece, la storia è già scritta: prima o poi indosserà di nuovo la tuta rossoblù. Ma quella del Cosenza. (Antonio Clausi)

Related posts